durus-robot-movimenti-naturali

DURUS, il robot dai movimenti più “umani”

Anche se siamo abituati ad associare alla parola “robot” l’immagine di un essere metallico impacciato, di qualche cosa di un po’ goffo e magari pure sgraziato, non è sempre detto che dal mondo della robotica debbano provenire, sempre e comunque, conferme a questo stereotipo. A mettere definitivamente in discussione questo (ormai superato) cliché, infatti, ci ha pensato il Georgia Institute of Technology con il suo DURUS.

Il robot – realizzato presso i laboratori AMBER dell’istituto statunitense – è infatti un vero e proprio esempio di come un bipede meccanico possa muoversi in modo davvero quasi “umano”, con una naturalezza che potremmo definire inedita nel panorama della robotica: DURUS, infatti, riesce ad imitare in maniera molto evoluta il modo di camminare delle persone, aprendo le porte ad una serie di sperimentazioni molto interessanti.

In effetti, la creatura del Georgia Institute of Technology potrebbe essere sfruttata anche per far compiere una netta evoluzione al comparto delle protesi, per aiutare le persone affette da disabilità  a recuperare la propria autonomia in maniera più “naturale” possibile: e a questo proposito, i ricercatori dell’ateneo statunitense, hanno deciso di condividere un video molto interessante in cui è possibile prendere nota dei progressi ottenuti.

Bisogna ammettere che, anche dal punto di vista estetico, il lavoro di ricerca è stato condotto con in testa veramente l’obiettivo di avvicinare il più possibile il robot all’aspetto umano: ne è una chiara testimonianza la riproduzione fedele dell’aspetto muscolare delle gambe, che si riflette anche nel modo in cui DURUS riesce a muoversi con disinvoltura.

Nessun Articolo da visualizzare