ford-robot-collaborativi-operai

Ford sviluppa i robot collaborativi con gli operai

L’intelligenza artificiale, i robot smart e l’IoT avanzano sempre di più all’interno del mondo industriale, rivoluzionando l’approccio al lavoro: l’ultima dimostrazione, in ordine di tempo, ci giunge dallo stabilimento tedesco della Ford, a Colonia, dove gli operai sono alle prese con dei test in cui lavorano – fianco a fianco – con i robot collaborativi, definiti anche co-bot, vale a dire delle macchine che riescono a collaborare in modo proattivo con l’uomo.

Nello specifico, questi robot sono stati inseriti all’interno del reparto che si occupa di montare gli ammortizzatori sul modello Fiesta del marchio statunitense: attraverso la loro “snodabilità “, queste macchine assistono gli operai laddove gli stessi abbiano delle difficoltà  ad operare su aree discoste del veicolo.

La sperimentazione – fanno sapere dalla stessa Ford – è condotta all’insegna della massima sicurezza, proprio perché i co-bot sono dotati di una serie di sensori di ultima generazione in grado di individuare l’eventuale presenza di arti umani nell’area in cui sono operativi, bloccando in maniera istantanea l’attività  svolta dalla stessa macchina.

Questa sperimentazione che ha coinvolto i robot collaborativi a Colonia – macchine sviluppate e costruite dall’azienda germanica Kuka Roboter – è solo una delle tappe che fanno parte del programma di sviluppo degli standard Industry 4.0 all’interno dell’azienda di Detroit, che vuole rendere più efficiente l’automazione dei processi produttivi sfruttando il potenziale di queste macchine di ultima generazione.

A seconda dei risultati ottenuti durante i test in Germania, l’azienda potrebbe in seguito decidere di mettere a disposizione i co-bot in altri stabilimenti del marchio statunitense.

Nessun Articolo da visualizzare