Mesh, il nuovo standard bluetooth per le smart home

Il Bluetooth Special Interest Group (SIG), l’organismo che si occupa della relativa tecnologia, ha annunciato una novità : il supporto alle reti mesh. Il nuovo protocollo Bluetooth Mesh rappresenta un balzo in avanti per questo tipo di connessione, soprattutto dal punto di vista smart home e IoT.

In poche parole il concetto è simile a quello delle reti mesh Wi-Fi. Il Bluetooth Mesh andrà  a creare dei veri e propri ponti fra i dispositivi presenti all’interno di una determinata area, i quali potranno comunicare fra di loro, scambiare dati e fare da ripetitori per accedere anche agli smart device più lontani. La rete creata con questo meccanismo (mesh network) – è composta da una serie di dispositivi capaci di sfruttare connessioni a basso consumo energetico, fondamentali per consentire una lunga durata della batteria. Lo stesso Mark Powek, direttore esecutivo del SIG, ha dichiarato: “Aggiungendo il supporto ai mesh network, la comunità  Bluetooth continua la sua lunga storia di innovazione focalizzata ad aiutare i mercati emergenti a crescere sempre di più. Allo stesso modo, il mercato dei dispositivi connessi ha registrato una rapida crescita dopo l’introduzione del Bluetooth Low Energy e riteniamo che questa novità  possa svolgere un ruolo fondamentale nell’aiutare i mercati in ascesa.” Il nuovo standard è stato costruito partendo dal Bluetooth 4.0, ma risulta compatibile anche con la versione 5.0 e pertanto con molti smartphone e tablet che montano i sistemi operativi più recenti. Ovviamente l’implementazione del Bluetooth Mesh richiederà  degli aggiornamenti da parte dei vari produttori, i quali dovrebbero rendere disponibili update specifici.

Un mesh network realizzato con questa tecnologia può, ad esempio, supportare servizi come: il monitoraggio, la ricerca di determinati oggetti, nonché la gestione casalinga di una piattaforma di illuminazione formata da più punti luce, automatizzando così tutti i processi.

PCProfessionale © riproduzione riservata.