ross-avvocato-robot-sbarcato-studi-milanesi

Ross: ecco l’avvocato robot anche in Italia

La rivoluzione della robotica inizia a manifestarsi nel nostro paese anche in ambiti impensabili: Ross, l’avvocato robot utilizzato da Baker& Hosteler è sbarcato anche in Italia e, ora, con la sua intelligenza artificiale inizia ad insidiare anche le opportunità  lavorative dei futuri avvocati, considerando che è già  stato adottato da ben sei studi legali milanesi.

Secondo alcune stime, del resto, il costo mensile per il noleggio di questo avvocato robot è infatti paragonabile al costo di un’ora di lavoro di un legale: ovviamente, bisogna pur sempre considerare che si è di fronte ad una macchina, tuttavia, la stessa può essere impiegata per svolgere tutte quelle mansioni che, solitamente, vengono assegnate ai praticanti all’inizio della loro carriera.

Sfruttando tutto il potenziale dell’AI di Watson (IBM), Ross – pur non avendo un aspetto di androide – ha comunque capacità  non indifferenti, considerando come possa svolgere ricerche, comprendere il gergo del settore legale, offrire risposte in tempi brevi dopo aver analizzato leggi, giurisprudenza e delibere, peraltro mantenute costantemente aggiornate.

Ross è anche in grado di rammentere quegli argomenti che possono essere rilevanti all’interno dello studio in cui è operativo e offre sempre notizie aggiornate circa nuove sentenze in materie che potrebbero essere interessanti. Staremo quindi a vedere quali ulteriori passi avanti riuscirà  a compiere questa intelligenza artificiale realizzata da Big Blue…

PCProfessionale © riproduzione riservata.