Da Pioneer supporti ottici “Blu-ray” da 400 Gbyte

Pioneer Corporation ha annunciato il termine dello sviluppo di una nuova tecnologia di archiviazione ottica in grado di fornire una capacità  di memorizzazione di 400 Gbyte per singolo disco.

 

0707-1.jpg
Il disco da 400 Gbyte di Pioneer
0707-2.jpg0707-3.jpg0707-4.jpg
Traccia ottica dei segnali ai livelli 0, 8 e 15. Il deterioramento è praticamente assente

I nuovi supporti (di sola lettura) si basano sulla tecnologia Blu-ray e, grazie a un innovativo sistema di divisione degli strati, permettono di sovrapporre su di un singolo disco 16 differenti livelli di dati. I prodotti sono stati realizzati superando i problemi legati al crosstalk dei vari livelli che, fono a oggi, aveva impedito di utilizzarne più di due su qualunque tipo di disco. Il lettore utilizzato da Pioneer per questi dischi è retrocompatibile con lo standard Blu-ray, grazie all’impiego dello stesso laser per la lettura dei supporti.

Pioneer ha annunciato che renderà  pubbliche nuove informazione, e una prima stima di roadmap futura, al prossimo International Symposium on Optical Memory and Optical Data, previsto per il 13 luglio con sede alle isole Hawaii.

Nessun Articolo da visualizzare