Fusion-io: Ssd su Pci Express da 700 Mbyte/s

Seguendo l’ondata di rinnovamento portata dai dischi Ssd in tutti i segmenti di mercato l’azienda Fusion-io ha presentato un dispositivo molto particolare in grado di raggiungere velocità  di trasferimento eccezionali, che ridimensiona indiscutibilmente tutti i dati dei migliori prodotti oggi in commercio.

A differenza dei “classici” Ssd il dispositivo in questione, chiamato ioXtreme card, non è costruito all’interno di un parallelepipedo facente funzioni di disco rigido, ma è collocato su una scheda Pci Express più simile all’apparenza a una scheda audio che a un dispositivo di archiviazione.

 

ioschedastorage.jpg

Tutto ciò è dovuto al fatto che, per riuscire a sfruttare appieno la banda disponibile, la connessione Sata II a 3 Gbit/s va stretta ed è stato necessario utilizzare un Pci Express X4. I dati infatti parlano chiari: lettura e scrittura (casuali!) hanno valori di trasferimento pari a 700 Mbyte/s e 600 Mbyte/s.

 

performancegraphlarge.jpg

Gli altri dati non lasciano indifferenti: latenza inferiore a 50 microsecondi (0,05 ms) e fino a 120.000 operazioni di input/output al secondo. La capacità  del primo modello in commercio sarà  di 80 Gbyte e il prezzo inferiore (non si sa di quanto) ai 1.000 dollari.

L’utilizzo principale è quello dei server caratterizzati da intense attività  di I/O, come database o simili, ma in futuro dispositivi di questo tipo dedicati ai normali desktop potrebbero eliminare definitivamente il collo di bottiglia attualmente rappresentato dalle periferiche di archiviazione.

Nessun Articolo da visualizzare