Test: Creative Sound Blaster E1. Audio lossless.

Migliorare l’esperienza d’ascolto da Pc e dispositivi mobili con la massima resa e la minima spesa: questa, in sintesi, la motivazione fondamentale del nuovo prodotto audio di Creative. La versione in prova – denominata E1 – rappresenta l’entry level della linea Sound Blaster E, che si completa con il modello E3: i due prodotti si differenziano per il Bluetooth con Nfc, la compatibilità  con file audio ad alta risoluzione e il funzionamento anche come Dac portatile della versione di punta, prerogative negate al modello inferiore in favore di un prezzo molto più competitivo. In sintesi, l’E1 è un Dac Usb per Pc/Mac che accetta segnali campionati a 24 bit / 44,1 kHz e un micro amplificatore portatile con microfono incorporato.

Leggerissimo (appena 25 grammi) e compatto, il Creative è un miracolo di miniaturizzazione che racchiude in soli 35 x 19 x 66 mm una scheda audio dalle caratteristiche interessanti, in primis il rapporto segnale rumore di ben 106 dB e la capacità  di pilotare cuffie ad alta impedenza fino a 600 ohm. Lo spazio minimo a disposizione ha imposto la razionalizzazione di comandi e connettori: i lati corti ospitano la porta Usb e l’ingresso analogico da una parte e la doppia uscita cuffia dall’altra (con jack da 3,5 mm), mentre i controlli (tasto play/pausa/ricezione delle chiamate, volume e accensione) sono raggruppati lateralmente. Completano la dotazione il microfono sul pannello superiore e l’ampia clip di fissaggio su quello inferiore. Data la duplice natura dell’E1, abbiamo eseguito i test sia collegandolo a desktop e notebook sia in abbinamento a tablet, smartphone e lettori Mp3; il dispositivo non richiede driver, è immediatamente utilizzabile appena collegato al computer e configurabile dal pannello di controllo Audio di Windows.

In qualità  di scheda audio Usb, l’E1 si avvantaggia della tecnologia SBX Pro Studio per offrire una riproduzione molto apprezzabile sia in termini di risposta in frequenza sia in dinamica. Come da tradizione Creative, il software di controllo è piuttosto ricco di funzioni, tra le quali spiccano la simulazione dell’effetto surround e il miglioramento della dinamica negli Mp3 a basso bitrate (SBX Pro Studio Surround e Crystalizer), un equalizzatore a 10 bande e l’ottimizzazione della registrazione vocale (CristalVoice) con controllo dinamico del volume, riduzione dei rumori di fondo e applicazione di effetti speciali di alterazione della voce.

Tutti gli effetti audio sono disponibili anche in modalità  Usb. La tecnologia Creative SBX Pro Studio include la simulazione del surround, il Crystalizer per ravvivare la dinamica degli Mp3, l'esaltazione selettiva delle basse frequenze e molte altre funzioni per migliorare l'audio.
Tutti gli effetti audio sono disponibili anche in modalità  Usb. La tecnologia Creative SBX Pro Studio include la simulazione del surround, il Crystalizer per ravvivare la dinamica degli Mp3, l’esaltazione selettiva delle basse frequenze e molte altre funzioni per migliorare l’audio.

È opportuno ricordare che tali impostazioni sono attive soltanto in modalità  scheda Usb e non agiscono in alcun modo sul segnale analogico in ingresso nell’uso autonomo. Come amplificatore per cuffia, la prima qualità  che si apprezza dell’E1 è l’eccellente portabilità , facilitata da peso/dimensioni e dalla praticità  della clip di fissaggio, caratteristiche che si sommano alla buona autonomia della batteria – circa 25 ore – facendo subito dimenticare la presenza dell’E1. Presenza che tuttavia diventa evidente durante l’ascolto: l’aggiunta del piccolo amplificatore impatta in maniera significativa non soltanto sul volume di uscita, piuttosto alto, ma anche sulla qualità  generale dell’audio. Innanzitutto va evidenziata la capacità  di pilotare cuffie ad alta impedenza, altrimenti precluse alla maggior parte dei lettori e delle schede audio standard: il Creative ha una potenza d’uscita sufficiente per assicurare volumi d’ascolto ragionevoli anche con il carichi difficili e senza perdita di impatto e dinamica.

L’amplificazione non modifica la timbrica ma restituisce una scena più ampia in senso laterale e in profondità , valorizzata da una maggiore dinamica e finezza di dettaglio; anche l’effetto stereo è apparso leggermente più marcato, a beneficio della riproduzione con sorgenti audio di qualità  modesta quali buona parte degli smartphone.

Con questi ultimi si beneficia inoltre dell’efficace funzione di vivavoce attraverso il microfono incorporato, abbastanza sensibile da catturare il parlato anche a discreta distanza – fino a 80-90 cm – senza perdita di nitidezza o volume. In definitiva, l’E1 si è rivelato una soluzione intelligente per migliorare facilmente e con il minimo impegno economico le prestazioni audio di computer e sorgenti analogiche, tanto nell’utilizzo fisso quanto in movimento.
Marco Martinelli

Creative Sound Blaster E1
Produttore: Creative Labs, https://it.creative.com

PCProfessionale © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare