Hardware

Nvidia Ion nel desktop Next X-Ion

Michele Braga | 9 Settembre 2009

Next utilizza la scheda madre Zotac Ion con Atom dual core per realizzare un sistema compatto da affiancare al desktop di casa.

next-1.jpg
Next si presenta nel mercato dei desktop ultracompatti con una configurazione costruita attorno alla piattaforma Ion, connubio tra il chipset Nvidia e il processore Intel Atom. Presentato ufficialmente qualche mese fa, il prototipo Ion è stata proposto come alternativa evoluta alla soluzione omogenea di Intel. La piattaforma Ion ha una valida applicazione in sistemi ultracompatti pensati per l’utilizzo di applicazioni di base: navigare in Internet, gestire la posta elettronica e produrre documenti personali non complessi. In questo ambito d’impiego una soluzione ibrida di questo tipo fornisce qualcosa in più di quanto offerto da quella Intel grazie a un sottosistema grafico più performante. Proprio quest’ultimo elemento ha rappresentato la chiave con cui Nvidia si è aperta la strada sul mercato emergente dei nettop.
Il Next X-Ion è un sistema completo, ad eccezione di mouse, tastiera e monitor. La presenza del sistema operativo è a discrezione dell’acquirente che può richiedere la sola configurazione hardware, oppure l’installazione di Microsoft Windows XP, Vista, il futuro Windows 7 (non ancora disponibile in versione finale) o una distribuzione Linux.

next-3.jpg
La scheda madre di Zotac, in formato mini-Itx è completa di tutto, Wi-Fi incluso.
.
Alla base di questo sistema compatto è presente la scheda madre ad alta integrazione Zotac Ion in formato mini-Itx. L’unità  di calcolo centrale è un Atom dual core pensato espressamente per sistemi nettop e derivati. L’Atom N330 utilizza due core Diamondville assemblati con tecnologia Mcm (Multi Chip Module), ovvero affiancati sullo stesso package. Il processore conta 94 milioni di transistor (47 milioni per ciascun core) prodotti con tecnologia a 45 nanometri high-K e che coprono una superficie complessiva di circa 52 millimetri quadrati (25,96 mm2 per core). Ogni core, che ricordiamo opera in modalità  in-order, implementa una cache di primo livello da 32+24 Kbyte e una cache di secondo livello ampia 512 Kbyte; la frequenza operativa è di 1,6 GHz, pari a quella dell’Atom N230 che utilizza un singolo die Diamondville. Il consumo dell’Atom N330 è pari a 8 watt, esattamente il doppio di quello del modello N230, e risulta quindi adatto solo alle soluzioni da tavolo e non ai netbook.

next-2.jpg
Lo spazio interno è decisamente mal sfruttato: è possibile fare molto meglio.
.
Il bus a 533 MHz è connesso al chipset Nvidia MCP7A-Ion che in un singolo componente integra un controller a doppio canale con supporto a un massimo di 4 Gbyte di memoria Ddr2, un sottosistema grafico GeForce, il supporto Serial Ata II e quello per i restanti sottosistemi. Come per tutti i processori grafici Nvidia di recente generazione è presente l’unità  di accelerazione video programmabile PureVideo HD che permette di eseguire sulla Gpu gran parte dell’elaborazione necessaria alla decodifica dei contenuti video sia in formato standard sia in quello in alta definizione. Inoltre la Gpu supporta in modo nativo tutti i tipi di uscita video; il Next fornisce un’uscita Vga, una di tipo Dvi e una nel formato Hdmi. Quest’ultima permette di collegare un moderno pannello Tv (plasma o Lcd) e di utilizzare lo X-Ion come sistema di accesso ai contenuti nel soggiorno di casa. L’integrazione con la rete di casa può essere fatta sia mediante una connessione cablata sia attraverso il supporto wireless fornito dal modulo installato sulla scheda madre Zotac.

next-cratter.png
Il resto del sistema X-Ion prevede un disco da 320 Gbyte nel formato da 2,5 pollici e un masterizzatore Dvd nel formato classico da desktop. La scelta del formato di questi due componenti, dettata in prima battuta dal formato del telaio, è quantomeno opinabile. La piattaforma Ion permette infatti di realizzare configurazioni ben più piccole di quella proposta da Next; con un ingombro di 25×9,5×25 cm, l’X-Ion vanifica di fatto gran parte delle potenzialità  della piattaforma stessa. Nel momento in cui è necessario cedere sul fronte delle dimensioni, un desktop economico rappresenta una più che valida alternativa grazie alle maggiori prestazioni di cui è capace in qualunque ambito di utilizzo. Questa considerazione tiene conto anche del prezzo di acquisto che nel caso del modello che abbiamo analizzato è di 429 euro con Windows Vista Home Premium (ma è disponibile anche senza sistema operativo al prezzo di 359 euro). Il punto di forza dell’X-Ion è il consumo energetico, estremamente più contenuto rispetto a una qualsivoglia soluzione desktop. Le dimensioni sono compatte, ma era possibile fare molto meglio.
.
Le prestazioni
.
Quando si analizzano le prestazioni di un sistema su base Atom, i risultati misurati con i benchmark devono essere interpretati con la giusta chiave di lettura. Bisogna infatti ricordare che a differenza dei sistemi desktop classici, i nettop e gli ultracompatti hanno come scopo primario quello di fornire le prestazioni sufficienti all’utilizzo di applicazioni e servizio di base, minimizzando i consumi.
next-ion-voto.pngNell’utilizzo di Pc in cui le prestazioni sono di molti punti sotto la soglia della nostra esperienza media, l’impressione che deriviamo dall’utilizzo sul campo è difficilmente evidenziabile dai risultati numerici. Un punteggio di 46 punti nel Sysmark Preview 2007 ci dice poco sulla reattività  del sistema durante il suo utilizzo, mentre sappiamo che per sistemi desktop evoluti e con punteggi ben superiori la reattività  del sistema è una caratteristica assodata. Il Next X-Ion pur destreggiandosi bene nella gestione dell’interfaccia di Windows Vista, dimostra come la categoria dei sistemi su base Atom sia poco adatta a eseguire un sistema operativo di questo tipo. Meglio optare per il consolidato Windows XP oppure per una distribuzione Linux modificata ad hoc; Windows 7 non è ancora disponibile in veste ufficiale, ma le prove eseguite con la versione scaricabile gratuitamente dal sito Microsoft hanno mostrato un ottimo comportamento. I test oggettivi sottolineano come questo tipo di piattaforma non può essere presa in considerazione per la produzione o manipolazione complessa di contenuti, a meno che non siate disposti ad attendere anche un’ora di tempo per convertire un file video di dimensioni modeste (un desktop economico impiega una decina di minuti o poco più).    •

Da PC Professionale n. 220

iPad Pro con chip M2 uscita prezzi

Hardware

iPad Pro con chip M2: uscita, prezzo, colori e caratteristiche

Martina Pedretti | 18 Ottobre 2022

Tutto sul nuovo iPad Pro con chip M2

Apple annuncia iPad Pro con chip M2: news su uscita, prezzo, colori e caratteristiche del dispositivo.

Indice dei contenuti

iPad Pro con chip M2 uscita

Apple ha lanciato il nuovo iPad Pro con chip M2! Infatti è stato presentato il device con il potente chip nuovo design e tante novità. Prima di parlarne in dettaglio, sappiamo già quando esce? La sua uscita non è lontana, dato che uscirà il 26 ottobre il dispositivo è già preordinabile sul sito o in negozio.

Caratteristiche iPad Pro con chip M2

Quali sono le caratteristiche di iPad Pro con chip M2? Sono due i formati disponibili: quello con display da 11″ offre una visione spettacolare in un design compatto, mentre quello co display XDR da 12,9″ offre più spazio per vedere contenuti HDR.

Il nuovo chip M2 ha una CPU a 8 core con prestazioni migliorate del 15% rispetto al chip M1, con le GPU 10-core che si superano del 35%. Questi fattori determinano anche la possibilità di modificare immagini pesanti, video e oggetti 3D.

Come da direttive europee, sarà finalmente incluso, oltre al connettore Lightning, anche universale USB-C e USB 4. Apple garantisce una connettività wireless veloce, e un supporto per accessori come Magic Keyboard Folio, Apple Pencil (seconda generazione) e Smart Keyboard Folio.

Sono due i colori in cui è disponibile iPad Pro con chip M2: grigio siderale e argento. Il dispositivo arriverà con iPadOS 16.

Il comparto fotografico offre un Grandangolo da 12MP e ultra‑grandangolo da 10MP, con Fotocamera TrueDepth con ultra-grandangolo.

Ogni iPad può collegarsi alle reti Wi‑Fi, con il modello Wi‑Fi + Cellular si rimane online anche quando non c’è una rete Wi‑Fi nelle vicinanze. iPad Pro M2 è compatibile con la tecnologia Wi-Fi 6E.

Prezzi

Quanto costa Pro con chip M2? Il modello di iPad Pro 11″ ha un prezzo a partire da 1069 euro per il modello Wi-Fi e da 1269 euro per Wi-Fi + Cellular. iPad Pro 12,9″ è disponibile a partire da 1469 euro per Wi-Fi e da 1669 euro per Wi-Fi + Cellular. Saranno disponibili tagli di memoria da 128GB, 256GB, 512GB, 1TB e 2TB.

ipad 10 uscita prezzi

Hardware

iPad 10 è ufficiale: uscita, prezzo, colori e caratteristiche

Martina Pedretti | 18 Ottobre 2022

Tutto sui nuovi iPad 10

Apple annuncia iPad 10: news su uscita, prezzo, colori e caratteristiche del dispositivo di decima generazione.

Indice dei contenuti

iPad 10 uscita

Apple ha lanciato il nuovo iPad 10! Infatti è stato presentato l’iPad di decima generazione, con un nuovo design e tante novità. Prima di parlarne in dettaglio, sappiamo già quando esce? La sua uscita non è lontana, dato che già oggi 18 ottobre il dispositivo è disponibile all’acquisto sul sito o in negozio.

Caratteristiche iPad 10

Quali sono le caratteristiche di iPad 10? Tra le principali citiamo un display Liquid Retina da 10,9, il processore A14 Bionic e la tanto attesa porta USB-C. Lo schermo si estende ai bordi del device con una risoluzione pari a 2360×1640 pixel, luminosità fino a 500 nit e la tecnologia True Tone.

Gli utenti Apple diranno addio al tasto circolare del TouchID, che viene integrato nel tasto di accensione superiore. Come da direttive europee, si saluta anche il connettore Lightning in favore di quello universale USB-C. Apple garantisce una connettività wireless veloce, e un supporto per accessori come Magic Keyboard Folio.

Sono quattro i colori in cui è disponibile iPad 10: blu, rosa, giallo e argento. 

Sotto la scocca c’è il chip A14 Bionic, che offre prestazioni migliorate del 20% rispetto alla generazione precedente. Si parla anche di una migliorata batteria, per poter utilizzare il dispositivo più a lungo.

Invece per quanto riguarda il comparto fotografico troviamo una fotocamera frontale, ultragrandangolare e da 12 megapixel, che ora si trova sul lato orizzontale. Tra le funzioni come non citare l’Inquadratura automatica, che segue in modo automatico i movimenti del soggetto per mantenerlo centrato. Passando alla camera frontale, siamo davanti a un sensore da 12MP con grandangolo che scatta foto in HD e video 4K, ma anche clip in slow-motion a 240 fps.

IPad 10 include anche due microfoni, nuovi altoparlanti stereo in orizzontale, il supporto a 5G e WiFi 6.

Prezzi

Quanto costa iPad 10? Il modello di decima generazione ha un prezzo che parte da 589 € nella versione Wi-Fi e da 789 € per la versione Wi-Fi + Cellular. Il costo varia anche a seconda della memoria scelta, da 64 GB o da 256 GB.

microsoft Surface Laptop 5 uscita prezzo

Hardware

Surface Laptop 5: uscita, prezzi, colori e caratteristiche

Martina Pedretti | 13 Ottobre 2022

Tutto sul nuovo Surface Laptop 5

Microsoft ha annunciato all’evento Surface il nuovo Surface Laptop 5: news su uscita, prezzo e caratteristiche.

Indice dei contenuti

Surface Laptop 5 uscita

Prima di parlarne in dettaglio, sappiamo già quando esce Surface Laptop 5? Il nuovo pc sarà disponibile in Italia dal 25 ottobre prossimo. Questa la data di uscita ufficiale. Le versioni sono già pre-ordinabili sul sito dell’azienda. Preordinando ora il nuovo Surface Laptop 5 è possibile scegliere anche gli auricolari Surface Earbuds del colore che si preferisce.

Surface Laptop 5 caratteristiche

Tra le caratteristiche di Surface Laptop 5 troviamo processori Intel Core i5/i7 di 12a generazione, con piattaforma Intel Evo. La RAM invece è LPDDR5x da 8, 16 e 32GB, con SSD da 256GB a 1TB. Incluso è inoltre il sistema Windows 11.

Lo schermo PixelSense è sempre touch, in due formati: da 13,5″ (2256 x 1504 a 201 PPI) o 15″ (2496 x 1664 a 201 PPI). La batteria ha un’autonomia fino a oltre 17 ore, con supporto webcam da 720p. Varia anche la gamma di porte disponibili: 1 USB-C con supporto a USB 4.0 e Thunderbolt 4. 1 unità USB-A 3.1, un jack da 3.5 mm e un Surface Connect. Con l’ultraveloce porta Thunderbolt 4 si può collegare un monitor 4K, caricare il proprio portatile e trasferire più rapidamente i file video di grandi dimensioni. Immancabile poi il supporto a Dolby Vision IQ e Dolby Atmos e la possibilità di usare Surface Pen.

Si tratta di un portatile elegante e super leggero con un peso minimo di 1,272 kg e una tastiera confortevole.  

Passando ai colori disponibili, il device è acquistabile in Platino Alcantara e Nero Metallo.

Durante l’evento è stato annunciato anche Surface Pro 9.

Prezzo

Quanto costa Surface Laptop 5? Il modello da 13,5″ parte da un prezzo di 1.209 euro, mentre il 15″ da 1.589 euro. Nel costo finale sono inclusi gli auricolari Surface Earbuds.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.