Hardware

X7675, All-in-one wireless per l’ufficio e per la casa

Marco Martinelli | 10 Giugno 2009

Da Lexmark una multifunzione inkjet completa sul piano della connettività  e ricca di accessori.

multifunz-lexmark-1b.jpg

La nuova X7675 di Lexmark è una multifunzione 4-in-1 rivolta ai piccoli uffici per svolgere attività  di stampa, scansione, copia e trasmissione fax. La periferica è basata su un motore di stampa da 32 ppm in bianco e nero e 27 ppm a colori e adotta un sistema a due cartucce d’inchiostro a pigmenti (una per il nero e una per i tre colori Cmy) con testine integrate in grado di raggiungere la risoluzione di 4.800 x 1.200 dpi su carta fotografica. La confezione comprende due cartucce ad alta capacità  che offrono una resa stimata di 500 copie in monocromatico e a colori. Per la riproduzione fotografica alla massima qualità , il serbatoio del nero è sostituibile con quello degli inchiostri fotografici, acquistabile separatamente.

Le opzioni di connettività  sono complete: oltre alla tradizionale porta Usb 2.0 per il collegamento diretto al Pc, vi sono anche un adattatore Fast Ethernet e un modulo Wi-Fi in standard Ieee 802.11b/g per l’utilizzo condiviso in reti locali cablate e wireless. Sul frontale dell’unità  trovano posto anche un lettore di schede di memoria e una porta PictBridge. La gestione della carta è affidata a due vassoi: quello posteriore di alimentazione da 100 fogli A4 e quello anteriore di raccolta da 25 pagine, un po’ sottodimensionati per l’uso in ufficio. Apprezzabile, invece, la presenza del duplex per la stampa automatica in fronte/retro.
La sezione di acquisizione e copia sfrutta uno scanner piano con ottica da 600 x 1.200 ppi e alimentatore automatico di  documenti da 25 pagine. Completa la dotazione il modem/fax da 33,6 kbps per l’invio e la ricezione autonoma, con possibilità  di impostare fino a 99 numeri per la selezione rapida e con funzioni d’identificazione del chiamante, ricomposizione automatica e blocco dei fax indesiderati.

lexm-presta.png

La X7675 è governabile da un pannello di controllo con pulsanti retroilluminati e display a colori da 2,4″ per la visualizzazione delle impostazioni e dell’anteprima delle foto. Nel menu sono disponibili alcune funzioni di editing diretto delle immagini e filtri per viraggi in bianco e nero, seppiato e anticato.  Il software a corredo del prodotto è la consueta suite Productivity Studio di Lexmark, un pacchetto integrato per la gestione di fotografie e documenti che include FineReader Sprint Plus di Abbyy per il riconoscimento ottico dei caratteri. A complemento sono incluse anche l’utilità  di trasmissione e ricezione fax e una toolbar per ottimizzare la stampa di pagine Web.
Nei test di laboratorio, la X7675 ha impiegato 23 m 36 s per completare la batteria di stampe campione: una prestazione accettabile seppur non brillante, di poco inferiore a quella ottenuta dal modello top di gamma X9575. A livello qualitativo, il testo ha mostrato microsbavature ai bordi tanto con caratteri di piccole dimensioni quanto con font più grandi.
lexm-voto.pngMigliore la resa in ambito grafico: buoni i grafici di Excel per densità  dei colori, abbastanza bene in CorelDraw l’estensione della scala dei grigi e l’uniformità  del motivo al 50% di nero, entrambi con un lieve inquinamento di magenta. A livello fotografico, invece, le immagini sono risultate troppo sature nelle tonalità  dei rossi e gialli, difetto che ha pregiudicato in particolare la naturalezza degli incarnati nei ritratti. Una valutazione positiva va attribuita allo scanner per l’efficienza del modulo Adf anche con originali a bassa grammatura e per la qualità  delle copie a colori e in bianco e nero.
Considerando le caratteristiche tecniche e le prestazioni offerte, la X7675 ci sembra una soluzione versatile, adatta sia per la casa sia per l’ufficio, ma indicata solo per attività  di stampa moderate.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.