app-store-crescita-vendite-2016-40-percento

Come vedere i contenuti all’App Store di Apple via Web

Al contrario di quanto accade, per esempio, con il Play Store di Google, l’App Store di Apple per iOS e Mac OS non offre un’interfaccia di navigazione completa via Web: sono disponibili le pagine delle singole applicazioni e alcuni strumenti di analisi, ma l’accesso è laborioso, e spesso si viene comunque indirizzati verso l’interfaccia nativa, che richiede l’installazione e l’uso di iTunes.

Per chi vuole curiosare tra le App senza essere costretto a installare il client di Apple, però, è oggi disponibile un servizio alternativo: si chiama TheAppStore.

Il sito è ancora in beta, ma già  oggi offre molte funzioni interessanti: permette di filtrare i contenuti in base al dispositivo (iPhone, iPad o Mac), e di effettuare ricerche con testo libero. Inoltre, offre anche vari strumenti per raffinare la ricerca: si possono limitare i risultati alle App aggiornate da poco, restringere il campo impostando una valutazione minima, scegliere solo le App gratuite oppure quelle a pagamento e selezionare una specifica categoria oppure un intervallo di età .

 

internet-2Il sito rileva automaticamente la nazione di provenienza dell’utente, e mostra i risultati relativi allo store locale: questa impostazione è utile nella maggior parte dei casi, ma ci sarebbe piaciuto poter modificare anche questa opzione, per poter sbirciare tra i contenuti disponibili per altre aree geografiche. Sono presenti due modalità  di visualizzazione: quella compatta, che mostra titolo, icona, una riga di descrizione e poche altre informazioni, e quella dettagliata, che aggiunge anche le schermate inserite dagli autori delle App; per attivare questa impostazione basta spuntare l’opzione Expand all Screenshots, in fondo al pannello di sinistra.

Nessun Articolo da visualizzare