Il Bios ufficiale della scheda madre Asus P5KC non consente di attivare la modalità  Ahci per il controller Serial Ata e ciò rende problematica la gestione delle unità  Ssd.

Come attivare la modalità  Ahci sulla scheda madre Asus P5KC

Domanda: Ho la necessità  di attivare la modalità  Ahci scheda madre Asus P5KC per installare un’unità  Ssd Samsung 840 Evo. Non riuscendo ad eseguire questa operazione sul controller Serial Ata primario ho spostato l’Ssd sul connettore che fa capo al controller Jmicron JMB363 Raid ma, in questa configurazione, l’utility Samsung Magician non rileva l’unità . Esiste un modo che consenta di rilevare l’unità  Ssd sul controller aggiuntivo? Come posso fare per ottenere il corretto funzionamento dell’Ssd con il mio hardware? Il sistema operativo da me utilizzato è Windows 8.1 a 32 bit.

Risposta: La scheda madre Asus P5KC è basata sul North Bridge Intel P35 e sul South Bridge Intel Ich9. Nonostante quest’ultimo supporti ufficialmente la modalità  Ahci per il controller Serial Ata, il Bios con cui Asus ha equipaggiato la scheda madre non riporta questa funzione tra le opzioni disponibili. La scelta di collegare l’Ssd al controller Raid aggiuntivo, Jmicron JMB363, non è una linea di azione consigliabile, in quanto tutti i produttori di memorie di massa allo stato solido richiedono di utilizzare sempre il controller integrato nel chipset della scheda madre al fine di garantire prestazioni adeguate e la massima affidabilità .

Sebbene sia concettualmente possibile installare l’unità  Ssd anche su un controller che opera in modalità  Ide ciò impedisce di utilizzare alcune funzionalità  avanzate, come il Trim, essenziali per preservare nel tempo l’efficienza dell’Ssd. Un’altra limitazione che consegue dall’utilizzo della modalità  Ide per il controller Serial Ata è l’impossibilità  di eseguire gli aggiornamenti del firmware dell’unità  Ssd. Purtroppo non esistono soluzioni ufficiali che consentano di attivare il controller Serial Ata in modalità  Ahci sulla scheda madre Asus P5KC. L’unica alternativa consisterebbe nell’installare alcuni Bios modificati, nei quali è stata aggiunta questa modalità  operativa. Il materiale necessario è stato rilasciato in alcuni forum dedicati al modding e non vi è alcuna garanzia di corretto funzionamento. Facciamo inoltre presente che il caricamento di Bios non ufficiali invalida la garanzia del produttore. Il nostro lettore potrà  valutare se adottare questa strategia oppure continuare ad utilizzare l’unità  Ssd in modalità  Ide.

Nessun Articolo da visualizzare