Con l'utility ImageUsb è possibile clonare il contenuto di un pendrive Usb avviabile. Ciò evita di dover ricreare la struttura necessaria al caricamento del sistema operativo.

Come clonare un pendrive Usb avviabile

Domanda: Da qualche tempo abbiamo creato delle macchine virtuali utilizzando VMWare Hypervisor Esxi 5.5 con avvio da pendrive Usb e, anche grazie ai vostri suggerimenti, tutto funziona correttamente. Abbiamo un solo problema: non riusciamo a duplicare in alcun modo il pendrive Usb per poterlo eventualmente sostituire nel caso in cui si guastasse. Abbiamo provato diversi software di duplicazione partizioni e sembra che l’operazione venga portata a buon fine ma poi di fatto il Pc non si avvia! Esiste un modo per ottenere questo scopo senza dover reinstallare da capo tutto il software sul pendrive Usb?

Risposta: Nonostante i pendrive Usb adottino gli stessi file system che utilizziamo su hard disk e unità  Ssd, la loro gestione tramite i driver Ohci, Uhci ed Ehci (varie versioni di Host Controller Interface) richiede accorgimenti specifici. È per questo motivo che i software utilizzati per la gestione delle partizioni nella maggior parte dei casi non sono in grado di eseguire le stesse operazioni di manutenzione sui dispositivi connessi al bus Usb. Per fortuna esistono delle utility appositamente progettate per le periferiche Usb Msc (Mass Storage Class). Passmark ImageUsb è un software gratuito che consente di creare una immagine in un file con estensione . Bin a partire da un pendrive Usb per poi di riscriverla su altri dispositivi dello stesso tipo.

A differenza di altre utility analoghe, ImageUsb è in grado di gestire anche la struttura necessaria per l’avvio del sistema operativo ed il relativo Mbr (Master Boot Record). Clonando quindi un pendrive avviabile anche la sua copia sarà  in grado di caricare il sistema operativo senza bisogno di ricreare la struttura di boot. L’utility ImageUsb può essere scaricata cliccando qui. Una volta lanciato ImageUsb sarà  sufficiente inserire il pendrive nella porta Usb, quindi selezionare l’opzione Create from Ufd e salvare l’immagine del pendrive in un file. Completata il salvataggio del file .Bin scollegate il pendrive originale e collegate la nuova memoria di massa Usb.

Se il nuovo pendrive non viene rilevato premete il pulsante Refresh per aggiornare la lista, quindi selezionatelo e premete il pulsante Write to Ufd. Indicate il file immagine da utilizzare per l’operazione e avviate la scrittura. Ovviamente così facendo si cancellerà  l’eventuale contenuto del pendrive destinazione. Per i pendrive Usb non è necessario impostare l’opzione di verifica in scrittura in quanto le precauzioni messe in atto dal driver Usb Msc sono sufficienti a garantire l’integrità  dei dati. Una volta completata la scrittura il pendrive risulterà  identico a quello di cui si è eseguita la copia immagine e potrà  essere utilizzato per avviare il computer.

L’operazione di clonazione può essere ripetuta a partire dallo stesso file immagine, rendendo possibile la creazione di un numero arbitrario di esemplari del pendrive Usb di origine.

Nessun Articolo da visualizzare