Come gestire e configurare l’audio Via integrato

Domanda: Il mio computer è basato sulla scheda madre Asus M4A78T-E, processore AMD Phenom II 705e, 4 Gbyte di Ram, Ssd Wildfire Patriot da 120 Gbyte, due dischi fissi da 640 Gbyte Western Digital in configurazione Raid 1, scheda grafica Radeon HD 5750, scheda Tv Cinergy HT Pci, alimentatore Enermax Modu87+. Il sistema operativo è Windows 7 Professional a 64 bit. L’audio è implementato mediante il chipset Via VT1708S della scheda madre e i driver sono aggiornati alla versione 6.0.1.7100. L’audio, oltre alle normali impostazioni in Dispositivi di riproduzione/registrazione, è gestito anche dal pannello Via Hd Audio Deck. Nella sezione Controller audio di Gestione Dispositivi sono presenti sia un AMD High Definition Audio Device sia un Via High Definition Audio. Uso l’audio in modalità  stereo, senza surround, con i soli ingressi Mic e Line-in. Nel Bios, alla sezione Onboard Devices, l’High Definition Audio Controller è abilitato (e la voce Front Panel Type è sempre stata su Ac ’97; ho provato a impostarla su Hd Audio, ma non è cambiato niente). Sul connettore Front-audio nella scheda madre non è inserito nulla e non è collegato alcun cavo audio dai lettori ottici. Sul computer precedente, basato su Windows XP, ho registrato decine di ore di audio e ora, col nuovo computer, vorrei eseguire la stessa operazione con brevi esecuzioni musicali tramite un mixer esterno che invia il segnale all’ingresso Line-in (oppure al Mic). Il problema è che qualsiasi audio registri (con Audacity o altri programmi) tramite Line-in o Mic, si sente un forte ronzio sovrapposto, quasi metallico, proporzionale al volume d’ingresso (quando il segnale in ingresso è nullo, il ronzio non c’è). Questo disturbo non si sente durante la registrazione, ma sempre e solo in riproduzione. Ho provato a modificare tutti i parametri esistenti e a chiedere nei forum e al produttore, senza alcun risultato. Ho acquistato una scheda audio Usb esterna e, pur in bassa fedeltà , con questo dispositivo la registrazione non presenta i difetti appena descritti. Il produttore Via, cui mi sono rivolto, ha suggerito di utilizzare i driver forniti con la scheda madre, poiché il fabbricante di questo componente (nel caso specifico, Asus) potrebbe aver implementare in maniera diversa la funzionalità  audio e quindi i driver generici potrebbero non funzionare correttamente. Nel Dvd originale della scheda madre e sul sito Asus, però, ci sono solo i driver forniti da Via. Nel Dvd appare il menu Via Audio Driver e nel sito Asus attualmente ci sono i driver Via V6.0.1.7100. L’audio, inoltre, ha i seguenti lievi difetti: quando si avvia il sistema operativo, talvolta non si sente nulla (è necessario il riavvio) oppure, più sporadicamente, si sentono forti scariche. Potrei acquistare una scheda audio aggiuntiva, ma, oltre a una questione di principio, vorrei evitarmi altre complicazioni. C’è una soluzione?

Il codec Hd Audio Via VT1708S è supportato  da tutti i sistemi operativi più diffusi,  ma per garantirne la piena funzionalità  è consigliabile installare i driver più aggiornati.
Il codec Hd Audio Via VT1708S è supportato da tutti i sistemi operativi più diffusi, ma per garantirne la piena funzionalità  è consigliabile installare i driver più aggiornati.

Risposta:  L’integrato VT1708S è un codec prodotto da Via Technologies conforme alle specifiche Hd Audio. Questo chipset è stato utilizzato da molti produttori di schede madri perché consente d’implementare l’audio surround fino a 8 canali con un singolo integrato ed è supportato pienamente da tutti i sistemi operativi più diffusi, compreso il più recente Windows 8. Il driver di periferica di base è ovviamente sviluppato dalla stessa Via che lo fornisce ai produttori, i quali poi lo personalizzano in base alle loro esigenze. È quindi normale che nelle proprietà  del dispositivo e sul Dvd fornito a corredo della scheda madre sia presente il driver Via. La personalizzazione di Asus avviene mediante file di configurazione specifici, solitamente con estensione .Ini, che modificano il comportamento del driver principale, riconoscibile dall’estensione .Sys. La scheda madre Asus M4A78T-E non è più in produzione da anni e, purtroppo, il suo software di supporto non è stato più aggiornato. In casi come questi, invece di rimanere legati a un driver ormai obsoleto ha più senso tentare l’installazione del driver generico del produttore del chipset. Come evidenziato da Via, questo potrebbe non funzionare correttamente in abbinamento a una specifica scheda madre, ma, in caso di problemi, si potrà  sempre reinstallare l’ultimo driver ufficiale, scaricandolo dal sito di supporto tecnico o dal Dvd fornito con la scheda madre. Il driver per il codec Hd Audio VT1708S è disponibile su www.Via.com.tw/en/support/drivers.jsp. Nel momento in cui scriviamo l’ultima versione è la numero 10.1200A, molto più recente della 7.x installata sul computer del lettore.

Una volta completato il caricamento del driver aggiornato, si potrà  verificare la funzionalità  dell’audio e la corrispondenza dei vari spinotti alle voci visualizzate nel pannello di controllo Hd Audio. La posizione di ingressi e uscite, infatti, potrebbe non corrispondere a quella prevista dal produttore della scheda madre. In tal caso, si potrà  tentare di risolvere il problema attivando il riconoscimento automatico della fonte collegata oppure, semplicemente, prendendo nota della configurazione attuale e utilizzando gli spinotti di conseguenza. Caricato il driver aggiornato, il lettore potrà  verificare se la nuova configurazione elimini i problemi di registrazione segnalati. In caso contrario, i rumori sui canali di registrazione potrebbero dipendere dalle caratteristiche elettriche del segnale in ingresso, come tensioni di ripple o altre spurie derivanti dalla frequenza della corrente alternata (che in Italia è di 50 Hz). Se fosse questa l’origine del problema, si dovrebbe verificare che tutti i dispositivi in cui il suono transita siano collegati correttamente alla messa a terra dell’impianto elettrico. Un altro aspetto da controllare è la corrispondenza tra i valori d’impedenza delle uscite del mixer e gli ingressi della scheda audio. Se anche con questi accorgimenti non si ottenesse il risultato sperato, il disturbo potrebbe aver origine all’interno del telaio del computer: in questo caso possono risultare utili le impostazioni relative allo Spread Spectrum presenti nel Bios della scheda madre e dell’adattatore grafico. Modificare questi parametri per verificare se così facendo il disturbo si attenui o sparisca del tutto.

Purtroppo, se l’anomalia avesse origine nell’hardware stesso del computer potrebbe non essere possibile eliminarla. L’unica soluzione, allora, consisterebbe nel dotarsi di un dispositivo di registrazione alternativo, come una scheda audio da inserire in uno slot Pci/Pci Express o su una porta Usb.

L’altro codec AMD High Definition Audio presente nel computer è integrato nella Gpu Radeon HD 5750. Il suo software di gestione è aggiornato insieme al driver AMD/ATI della scheda grafica. Riteniamo, comunque, che la sua presenza non abbia alcun impatto sul problema descritto, in quanto si tratta di un codec specifico per la riproduzione tramite interfaccia Hdmi e non influenza il chip Via VT1708S.

È semmai necessario prestare particolare attenzione all’impostazione del Bios per il pannello audio frontale: in modalità  Ac ’97, i piedini del connettore hanno una disposizione diversa rispetto alla configurazione Hd Audio ed è quindi fondamentale scegliere l’impostazione adeguata al proprio case per evitare cortocircuiti o indebiti ritorni di segnale tra i vari canali. Un collegamento del connettore Ac ‘97/Hd Audio potrebbe impedire di riprodurre o registrare audio, anche con sintomi simili a quelli descritti. Consigliamo, pertanto, di verificare con attenzione il corretto collegamento del connettore e la relativa impostazione nel Bios.

Nessun Articolo da visualizzare