USB

Come risolvere incompatibilità hardware con la Fall Creators Update per Windows 10

Si consiglia di scollegare sempre tutte le componenti hardware non essenziali prima di iniziare le operazioni di aggiornamento; un consiglio valido in particolare per gli update più massicci (come Fall Creators) che prevedono, di fatto, la sostituzione di buona parte dei componenti essenziali del sistema operativo.

Possiedo un computer assemblato diversi anni fa basato su scheda madre ASRock N68C-S UCC e processore AMD Sempron 140, 4 Gbyte di Ram dual channel, unità Ssd Samsung 840 Evo usata per l’avvio del sistema operativo e un disco Seagate Barracuda da 1 Tbyte per i dati, scheda grafica AMD Radeon HD6570. Il computer è collegato a una rete Lan interna gestita dal router Wi-Fi Asus AC-68U. La connettività esterna è garantita da un Hag Fastweb con connessione in fibra ottica Ftth.
A settembre scorso ho aggiunto una scheda SYBA SD-PEX50100 Pci-Express che mette a disposizione tre porte Usb 3.0 e una porta Gigabit Ethernet basata su chip VIA VL805 e Asix AX88179 che ha sempre funzionato egregiamente. Il problema per il quale chiedo il vostro aiuto è che non sono riuscito a completare l’aggiornamento di Windows 10 a 32 bit alla Fall Creators Update. Numerosi tentativi sono falliti con l’errore 0xc1900101 – 0x20017, per il quale Microsoft indica come origine probabile un driver di periferica difettoso. Avendo quindi aggiunto recentemente la scheda di cui sopra ho dapprima aggiornato all’ultima versione i driver con la funzione apposita da Gestione Dispositivi e poi ho disabilitato selettivamente prima la scheda di rete Asix e poi i controller VIA Usb 3.0 senza però riuscire a risolvere il malfunzionamento. Ho quindi provveduto a smontare fisicamente la scheda e disinstallare il software e i driver.
Con questo accorgimento l’aggiornamento di Windows è andato a buon fine! Una volta completata la Fall Creators Update ho rimontato la scheda e reinstallato i driver e tutto sembra funzionare regolarmente! Da cosa dipende l’evidente incompatibilità? Al prossimo aggiornamento di Windows dovrò smontare di nuovo questa scheda?
Giuliano Teresi, via Internet

Per quanto possa sembrare strano la procedura messa in atto dal lettore è proprio quella suggerita dalla stessa Microsoft. Nei forum tecnici dedicati a Windows si consiglia di scollegare sempre tutte le componenti hardware non essenziali prima di iniziare le operazioni di aggiornamento e questo consiglio è valido in particolare per gli Update più massicci (come Anniversary, Creators e Fall Creators) che prevedono, di fatto, la sostituzione di buona parte dei componenti essenziali del sistema operativo. Sono infatti noti casi in cui anche la semplice presenza di accessori gaming collegati alle porte Usb del computer poteva impedire il buon esito di questi aggiornamenti.

SYBA SD-PEX50100
I controller Usb 3.0 impegnano molte risorse e, di conseguenza, possono manifestare incompatibilità in alcune configurazioni hardware specifiche.

Nel caso specifico del lettore il componente hardware che impediva l’operazione è una scheda di interfaccia Usb e Gigabit Ethernet. Questo tipo di interfacce può richiedere l’assegnazione di un gran numero di Irq, portando alla necessità di gestire le assegnazioni multiple con altri componenti hardware e in particolare con i dispositivi integrati sulla scheda madre. È quindi probabile che il nucleo di Windows 10 non sia riuscito a gestire correttamente la sovrapposizione degli Irq durante l’operazione di aggiornamento, portando alla ben nota schermata blu di errore.

Per i futuri aggiornamenti, esiste la possibilità che il nucleo del sistema operativo con la nuova versione sia stato migliorato e che quindi il malfunzionamento non si ripresenti ma, in caso contrario, si dovrà consultare il manuale della scheda madre e verificare quali interrupt sono assegnati a ognuno dei connettori Pci Express. Di solito almeno uno degli slot è dotato di un interrupt dedicato e può essere utilizzato per risolvere eventuali situazioni di conflitto.

Un’altra strategia consiste nel provare a posizionare la scheda in un connettore alla volta e verificare se uno di essi consenta di aggirare il malfunzionamento. Purtroppo quando il problema è causato dalla sovrapposizione di Irq non vi è modo di prevedere quali driver possano interagire meglio tra di loro e quali invece entreranno in conflitto. L’unico metodo consiste quindi nel testare in maniera esaustiva le varie possibilità. Purtroppo, se questa procedura non desse il risultato sperato, è probabile che si renderà necessario scollegare nuovamente la scheda per eseguire gli Update che Microsoft rilascerà in futuro.

(tratto dalla Rubrica POSTA del numero 323 di PC Professionale, vi ricordiamo che per questioni di tipo tecnico o comunque legate al funzionamento o al malfunzionamento di hardware o software potete scrivere all’indirizzo di posta elettronica: [email protected]
Compatibilmente con la natura del problema cercheremo di rispondere sulle pagine del giornale. Non vengono fornite risposte dirette via mail.)

PCProfessionale © riproduzione riservata.