Controller e dispositivi Usb 3.0

DomandaDopo diversi anni di onorato servizio il mio computer da scrivania si è guastato. Ho acquistato un nuovo Pc, sempre Dell, vista la riuscita del precedente e soprattutto grazie all’assistenza puntuale che questo produttore mi ha sempre assicurato. Sul Pc è installato Windows 8.1. Tutto ha funzionato bene finché non ho collegato le mie due docking station Thermaltake BlacX Duet e BlacX Duet 5G, rispettivamente con collegamento Usb 2.0 e 3.0. Tentandone l’utilizzo con il nuovo computer ho scoperto che mentre la prima (più vecchia) non ha alcun problema, la seconda è diventata praticamente inutilizzabile a causa delle continue disconnessioni! In pratica, quando accendo la docking station e il sistema riconosce i due hard disk collegati però, dopo un breve lasso di tempo si disattiva, e ciò si verifica anche se in quel momento è in corso l’accesso ai dati, con conseguenti problemi al file system dei dischi, se non proprio il rischio di danneggiare l’hardware! I tecnici di Dell mi hanno detto che il problema è legato alla compatibilità  con Windows 8.1. Ho fatto delle ricerche in Internet provando prima ad aggiornare il firmware della docking station (comunque risalente al 2012) e poi sperimentando una modifica al Registro di configurazione che servirebbe ad evitare lo spegnimento, il tutto senza risultato, anzi forse con un peggioramento della situazione. Vi chiedo quindi se vi siano capitati problemi analoghi e, soprattutto, se conoscete una soluzione per ovviare al malfunzionamento.

 Il connettore Usb 1.1/2.0  è provvisto di quattro contatti: due per l'alimentazione  e due per i dati.
Il connettore Usb 1.1/2.0 è provvisto di quattro contatti: due per l’alimentazione e due per i dati.

Risposta: La disconnessione dei dispositivi Usb 3.0 è un problema spesso segnalato dagli utenti. Le cause più frequenti sono il software di gestione del controller non correttamente funzionante oppure cavi e connettori inadeguati. Tutti i principali produttori di controller Usb 3.0 sono ancora impegnati nel miglioramento dei driver per gestire questa nuova tecnologia. Anche la stessa Intel, tra i principali promotori dello standard, negli ultimi mesi ha rilasciato un gran numero di aggiornamenti per i propri controller Usb 3.0. Al momento in cui scriviamo è disponibile la versione 3.0.1.41 dell’eXtensible Host Controller Driver per Usb 3.0 dedicato ai chipset Intel C220/C610 e alle serie Intel 8 e 9. Materiale del tutto analogo è disponibile presso il sito del supporto tecnico di AMD a questa pagina Web.

Identificate quindi il controller Usb 3.0 di cui è equipaggiata la scheda madre e procedete all’aggiornamento del driver. Un’altra causa di incompatibilità  è stata identificata in alcune utility messe a disposizione dai produttori di schede madri. Alcuni software che consentono di utilizzare le porte Usb come caricatori rapidi per smartphone e tablet oppure applicativi che dovrebbero velocizzare la rilevazione delle periferiche Usb hanno manifestato incompatibilità  con i dispositivi Usb 3.0.

Il connettore Usb 3.0,  oltre ai quattro contatti dello standard precedente, aggiunge altre cinque linee di segnale per il trasporto dei dati ad alta velocità . Se si verificano falsi contatti o degrado del segnale  la periferica Usb 3.0  può ancora funzionare in modalità  Legacy (Usb 2.0).
Il connettore Usb 3.0, oltre ai quattro contatti dello standard precedente, aggiunge altre cinque linee di segnale per il trasporto dei dati ad alta velocità . Se si verificano falsi contatti o degrado del segnale la periferica Usb 3.0 può ancora funzionare in modalità  Legacy (Usb 2.0).

Provate quindi a rimuovere questi programmi e a verificare se così facendo si ripristina la normale funzionalità  dell’interfaccia. Una volta esclusa la possibilità  che l’inconveniente dipenda dal software, verificate l’affidabilità  dei cavi e dei connettori. Sono stati segnalati diversi casi in cui le porte Usb 3.0 collocate sul frontale dei case per Pc non garantiscono l’integrità  del segnale, rendendo impossibile il trasferimento dati ad alta velocità . Provate quindi ad utilizzare le porte Usb 3.0 integrate direttamente sulla scheda madre e a sostituire il cavetto fornito di serie: anche questo componente può offrire una schermatura inadeguata per il nuovo standard oppure creare falsi contatti.

Spesso questi malfunzionamenti non si presentano collegando la periferica Usb 3.0 in una porta Usb 2.0 in quanto questo tipo di connessione non è dotato dei cinque contatti aggiuntivi necessari ad attivare il funzionamento ad alta velocità . Se i falsi contatti si verificano sulle cinque linee di segnale aggiuntive dell’Usb 3.0 la loro assenza, che costringe il controller a passare in modalità  Legacy, elimina il problema delle disconnessioni. Si tratta però di una soluzione inaccettabile in quanto impedisce di usufruire della reale funzionalità  della connessione Usb 3.0.

Nessun Articolo da visualizzare