Molti utenti lamentano una gestione inadeguata del microfono in Windows 7. Con alcuni accorgimenti è possibile mitigare il problema.

La latenza di riproduzione audio con Windows

DomandaRecentemente ho acquistato un nuovo Pc basato sulla scheda madre MSI Z97 Gaming 7 (MS-7919), al quale ho abbinato il sistema operativo Windows 7 a 64 bit. Il mio intento sarebbe di utilizzarlo per il gioco online. Il problema che ho incontrato consiste nel fatto che con il chip audio integrato sulla scheda madre avverto un ritardo nella riproduzione che è molto fastidioso e mi costringe a disinserire la funzione Ascolta dispositivo nelle Proprietà  del microfono. In precedenza utilizzavo una scheda audio Creative SoundBlaster X-Fi Platinum dotata di frontalino con i jack line-out e microfono e con questo hardware tutto funzionava regolarmente. In base ai risultati di una ricerca in Internet l’inconveniente sembrerebbe riconducibile a Windows 7, ma anche in precedenza avevo lo stesso sistema operativo e con la SoundBlaster X-Fi Platinum il problema non si manifestava! Purtroppo ho dovuto constatare che la suddetta scheda audio non è più in commercio e che altri produttori, Asus compresa, non sembrano offrire prodotti analoghi. Come posso fare per ottenere il corretto funzionamento dell’audio?

Risposta: Gli elevati tempi di latenza nel monitoraggio delle linee in entrata all’adattatore audio sono un problema noto e ben documentato di Windows 7 (e che è presente anche nei successivi Windows 8 e 8.1). L’inconveniente è stato trattato anche in alcuni forum dedicati agli sviluppatori Microsoft, la sequenza di messaggi in questione è reperibile cercando “microphone delay when recording in Windows 7” con qualsiasi motore di ricerca.

Nel thread sono presenti le segnalazioni di molti utenti che testimoniano come il problema si manifesti in diverse configurazioni hardware e non sia quindi imputabile ad uno specifico chipset audio. Ci sentiamo quindi di escludere che la soluzione possa passare per l’adozione di una nuova scheda audio da aggiungere alla configurazione attuale. Nello stesso forum viene più volte evidenziato che il problema, a parità  di hardware, non si presenta con il sistema operativo Windows XP che, evidentemente, è in grado di gestire in maniera più efficiente il mixaggio di fonti audio diverse. Vengono comunque fornite alcune procedure che possono mitigare il problema: ad esempio, se si desidera gestire una fonte audio analogica insieme al microfono si potranno utilizzare le funzioni integrate nell’adattatore audio. Disabilitando la funzione Ascolta dispositivo e attivando al suo posto il loopback del microfono nelle Proprietà  del dispositivo sarà  possibile ascoltare il canale in ingresso senza la necessità  di attendere i tempi necessari per l’elaborazione digitale.

Purtroppo l’operazione di campionamento del microfono diviene imprescindibile quando è richiesto l’utilizzo contemporaneo di fonti digitali ed analogiche e in questa configurazione le voci del menu sopra indicate potrebbero non essere visualizzate o risultare non selezionabili. Allo stesso modo, alcuni adattatori audio non prevedono la funzione di loopback, per problematiche inerenti all’hardware o al driver di periferica, e anche in questo caso la via sopra indicata non è percorribile. In linea generale la procedura è la seguente:

1) tramite il Pannello di controllo lanciate l’applet per la gestione audio,
2) accedete alla gestione dei dispositivi audio e, nella sezione relativa al Suono, entrate nel segnalibro Registrazione,
3) fate clic sul microfono e assicuratevi che sia selezionato come ingresso predefinito,
4) selezionatelo col tasto destro e scegliete Proprietà  dal menu contestuale,
5) entrate nel segnalibro Ascolto e assicuratevi che non sia presente il segno di spunta alla casella Ascolta dispositivo, quindi premete Ok per confermare l’impostazione,
6) entrate ora nel segnalibro Riproduzione, fate clic con il tasto destro del mouse sul microfono e selezionate Proprietà  dal menu contestuale,
7) nel segnalibro Generale accertatevi che nel menu di selezione della fonte audio sia selezionata la voce Usa questo dispositivo (Abilita),
8) confermate le scelte premendo Ok e testate la nuova configurazione.

Nel caso specifico dell’adattatore audio Realtek potrebbe essere necessario anche aumentare i livelli dell’ingresso con la seguente procedura: fate clic con il tasto destro del mouse sull’icona a forma di altoparlante nell’area di notifica e, dopo essere entrati nella sezione relativa ai dispositivi di riproduzione, accedete al segnalibro Livelli. Accertatevi quindi che le fonti etichettate Microphone e FrontMic siano attive e impostate i relativi livelli al massimo. Ciò garantirà  l’ascolto del microfono in contemporanea alla riproduzione audio. Come spiegato in precedenza, questa procedura consente in molti casi di aggirare il problema ma risulta comunque inadeguata quando è richiesta una sincronizzazione accurata tra le varie fonti audio oppure se si ha la necessità  di acquisire il sonoro dopo la fase di mixaggio.

Nessun Articolo da visualizzare