Unità  combo Blu-ray e Udf 2.50

I dischi Blu-ray adottano il file system standard Udf 2.50, supportato in modo nativo nei sistemi operativi Microsoft a partire da Vista. Con Windows XP è necessario installare un gestore di file system esterno.

Domanda: Sul mio vecchio Acer Aspire 5600 ho dovuto sostituire per un guasto il masterizzatore di Cd-R. In rete ho acquistato un combo Blu-ray/Dvd con interfaccia Ide, il Matsushita BD-CMB UJ-120 e ho provveduto alla sostituzione. Il nuovo drive è stato rilevato correttamente e con Nero Burning Rom 10 ne ho verificare il funzionamento. Il problema si è presentato quando ho inserito un supporto Blu-ray Verbatim da 25 Gbyte masterizzato su un altro computer: il disco non è stato letto. Ho scoperto che un aggiornamento del firmware del mio apparecchio dalla versione 1.00 alla 1.04 avrebbe risolto proprio questo problema. Ho scaricato il software, ma non riesco a eseguire l’aggiornamento perché, a quanto sembra, può essere installato solo sui portatili Sony Vaio. Vi chiedo cortesemente se esista una soluzione per effettuare l’aggiornamento o dove scaricare un firmware non blindato alla marca del portatile su cui viene installato.

Risposta: Nella maggior parte dei casi, i drive ottici con fattore di forma ultrasottile, progettati per l’integrazione nei computer portatili, sono prodotti su richiesta degli assemblatori. Gli aggiornamenti del firmware sono forniti dall’Oem al proprio cliente, che stabilisce se siano rilevanti per l’utilizzo della periferica nella propria configurazione hardware e se rilasciarli al pubblico. Per esempio, se un laptop è fornito con Windows XP preinstallato e la revisione del firmware riguarda un’incompatibilità  che si presenta solo con i sistemi operativi successivi, il produttore potrebbe anche decidere di non distribuire l’aggiornamento. Nel caso specifico dell’unità  combo Matsushita BD-CMB UJ-120, si tratta di una periferica disponibile da anni ed è improbabile che possa presentare incompatibilità  tali da rendere necessario l’aggiornamento del firmware. Per i drive ormai considerati maturi, gli aggiornamenti del firmware servono solo ad aggiungere alle tabelle di calibrazione i dati necessari a gestire i nuovi tipi di supporti ottici registrabili e riscrivibili immessi sul mercato dopo il rilascio dell’unità .

Queste informazioni sono importanti solo durante le operazioni di scrittura e non per la lettura di un supporto già  masterizzato, come nel caso del lettore. Riteniamo più probabile che l’impossibilità  di accedere al supporto Blu-ray sia dovuta alla mancanza nel sistema operativo di un gestore del file system Udf 2.50. I supporti Blu-ray, infatti, utilizzano questa versione aggiornata del file system Udf, il cui supporto è stato integrato nei sistemi operativi Microsoft a partire da Vista. Il sistema operativo fornito a corredo del laptop Acer Aspire 5600 del lettore è Windows XP, che invece integra il supporto a Udf 2.01. Microsoft non ha mai rilasciato aggiornamenti specifici per le versioni successive di questo file system, ma è possibile aggirare il problema ricorrendo a software sviluppato da terze parti. In particolare, una soluzione molto apprezzata è il Toshiba Udf Reader File System Driver. Questo strumento, inizialmente sviluppato per consentire l’accesso ai dati contenuti nei supporti Hd-Dvd, è utilizzabile senza controindicazioni anche per i Blu-ray. Nonostante questo software non sia più distribuito ufficialmente da Toshiba, il lettore potrà  trovarlo facilmente in Rete con l’aiuto di qualunque motore di ricerca.

Nessun Articolo da visualizzare