Come attivare il touchpad Synaptics con Windows 10

Molti utenti hanno avuto problemi dopo l’aggiornamento a Windows 10 con il touchpad Synaptics. Il touchpad è un dispositivo di input che può essere rilevato ed utilizzato in modi diversi. Esiste una funzione di base che converte l’interazione delle dita in un flusso di dati simile a quello proveniente dal mouse (spostamenti sugli assi X, Y). Questa modalità  operativa garantisce l’interoperabilità  con gli applicativi che non supportano gesture e multi-touch. Se il touchpad viene utilizzato in questo modo è sufficiente il driver generico per dispositivi di puntamento collegati a porte Ps/2 o seriali Rs-232. Per utilizzare le funzionalità  avanzate sono invece necessari driver specifici ma, anche in questo caso, ci sono dei fattori da considerare: nel tempo Synaptics ha prodotto diversi modelli di touchpad in grado di acquisire un numero crescente di punti di contatto. Ciò rende possibile, ad esempio, l’utilizzo delle cornici laterali del riquadro sensibile per altri scopi. Inoltre per alcuni touchpad sono state corrisposte le royalty per le interazioni coperte da brevetto, come il pinch-to-zoom e il rotate, e il driver può attivare (o meno) queste funzionalità . Infine, a questa situazione già  complicata, si aggiungono i touchpad che Synaptics produce conto terzi, i quali a volte sono gestiti dallo stesso driver in altri casi invece adottano un driver che l’Oem ha sviluppato in proprio. In base a quanto appena spiegato è possibile che un driver che garantisce la piena funzionalità  su un notebook non ottenga lo stesso risultato in altre configurazioni apparentemente simili.

All’inizio l’utilizzo dei touchpad in abbinamento a Windows 10 avveniva grazie ad un driver generico fornito a corredo del sistema operativo. Questo software di gestione, oltre a non implementare controlli per gestire la sensibilità  del tocco, non supportava gesture e multi-touch. Successivamente è stato distribuito, tramite Windows Update, un aggiornamento con funzionalità  migliori, ma anche questo driver risultava ben lontano dal sostituire il software ufficiale del produttore. Per fortuna la situazione sta migliorando e da qualche settimana è disponibile un nuovo pacchetto, compatibile con Windows 10, rilasciato da Synaptics. Nonostante l’evidente progresso rispetto alla situazione iniziale sono ancora presenti delle difficoltà : il driver in questione (pur aggiungendo la regolazione della sensibilità  e le funzioni di intelligenza artificiale per l’esclusione dei tocchi accidentali) è ancora un driver generico che non supporta le personalizzazioni applicate dal produttore del portatile. È quindi possibile che alcune caratteristiche disponibili con il driver fornito a corredo, tra cui lo scorrimento pagina con ChiralMotion, non siano presenti.

Alcuni utenti hanno riportato di essere riusciti a risolvere il problema reinstallando i driver forniti dal produttore del notebook, attribuendo il successo dell’operazione alla versione precedente del software (16.2.19.14 spesso fornita a corredo di Windows 8.1, oppure la successiva 18.1.27.30). In realtà  è più probabile che il driver utilizzato contenga le impostazioni “custom” e quindi ripristini la modalità  di funzionamento che il notebook aveva di serie, comprese le gesture speciali. Se non si ha a disposizione un pacchetto di driver personalizzati del proprio produttore esiste comunque un’alternativa segnalata nei forum dedicati ai notebook Sony Vaio ma che è stata confermata come funzionante anche su altri portatili. La procedura è la seguente:

1) scaricare e installare l’ultima versione del driver ufficiale per Windows 10 dal sito del supporto tecnico di Synaptics  (prima di procedere accertatevi di rimuovere tutti i driver preesistenti tramite l’applet Programmi e funzionalità ),
2) riavviate il computer,
3) sempre tramite il Pannello di controllo accedete all’applet per la gestione del touchpad, così facendo verranno create le apposite voci nel Registro di configurazione,
4) lanciate Regedit e raggiungete la chiave

HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Synaptics\SynTPCpl\Controls\03TabScroll\4OneFEdgeScrollChiralCheckBox

in questa posizione troverete l’etichetta Visibility al quale dovrete assegnare il valore 2 e chiudere l’editor del Registro. Con questa operazione le modifiche diverranno permanenti,
5) senza bisogno di riavviare entrate nelle impostazioni del touchpad, dove ora sarà  presente la casella per attivare lo scorrimento tramite ChiralMotion, mettete il segno di spunta e confermate la vostra scelta.

A questo punto sarà  possibile utilizzare questa gesture per lo scroll e per tutte le altre funzioni che la prevedono. Purtroppo alcuni utenti hanno segnalato che, nelle loro installazioni, questa impostazione viene eliminata ad ogni riavvio del sistema operativo. In questi casi per utilizzare le gesture avanzate è necessario ri-applicare ogni volta il segno di spunta. Riteniamo comunque che verranno rilasciati ulteriori aggiornamenti del software di supporto per il touchpad Synaptics e che anche le ultime difficoltà  saranno presto superate.

Nessun Articolo da visualizzare