HTC-crisi-HTC10-Vive

HTC: non decolla nonostante Vive e HTC 10

Tra le aziende protagoniste indiscusse del mercato degli smartphone, almeno fino a qualche anno fa, HTC ha sempre avuto un posto di primo piano con i suoi device. Ma i concorrenti si sono fatti più agguerriti e per il marchio taiwanese ha avuto inizio un lungo periodo di declino che non accenna ad arrestarsi, nonostante il lancio di prodotti convincenti.

In questi ultimi giorni, l’azienda guidata da Cher Wang ha pubblicato gli ultimi dati che riguardano il fatturato registrato nel corso del mese di maggio: le cifre ricalcano in maniera inesorabile il trend al ribasso. HTC ha infatto ottenuto ricavi per 184,8 milioni di euro nel corso del mese di maggio 2016, il 17,4 % in più rispetto ad aprile ma un ben il 37,41% in meno rispetto allo spesso mese del 2015.

Certo, se si confrontano le cifre rese note negli ultimi giorni da HTC in rapporto a quelle del mese di aprile 2016, il quadro è positivo. Tuttavia, secondo alcuni analisti, le vendite di HTC 10 – sui mercati in cui lo smartphone è stato lanciato – non sono riuscite ad invertire in maniera decisa le performance del marchio taiwanese, che non riesce a trovare un segmento in cui primeggiare rispetto ai concorrenti.

Quali sono le ragioni che possono stare alla base di queste performance negative in termini di vendite dell’azienda di Cher Wang? Per quanto riguarda il segmento degli smartphone, la risposta dei risultati poco soddisfacenti fatti registrare dall’HTC 10, si potrebbe trovare nel lancio in marzo del Samsung Galaxy S7 e dell’LG G5: l’arrivo tardivo sul mercato da parte del device taiwanese non lo ha certo aiutato a conquistare fette di mercato..

Nessun Articolo da visualizzare