idc-report-trimestre-wearable-fitness-band

IDC: wearable, i fitness band dominano la scena

Diamo uno sguardo ora agli ultimi dati comunicati da IDC relativi al terzo trimestre 2016 sul mercato dei device wearable: l’analista ha messo in evidenza come sia proseguito il trend cominciato durante il secondo quarto di quest’anno, dove i dispositivi con feature basilari – i cosiddetti fitness band – continuano a dominare la scena, a discapito degli smartwatch che restano prodotti di nicchia.

Nel complesso, durante il terzo quarto del 2016 sono stati consegnati sul mercato 23 milioni di device wearable, in crescita del 3.1 percento in rapporto allo stesso periodo del 2015, un risultato dovuto in particolare alla sempre più marcata popolarità  dei fitness band, che da soli conquistano l’85 percento del mercato wearable, grazie ad una crescita a doppia cifra.

La semplicità  di uso, i tanti modelli disponibili e il design differenziato di questi device sono i principali fattori – secondo IDC – che stanno alla base di questo successo: la quota di mercato di questi device continuerà  a crescere anche nei prossimi mesi, mentre gli smartwatch resteranno al contrario un po’ al palo, giacché ritenuti gadget troppo costosi dall’utenza.

A guidare il mercato dei wearable è quindi Fitbit (forte dei suoi 5.3 milioni di device consegnati durante il trimestre, detenendo una quota di mercato del 23 percento, in crescita dell’11 percento rispetto allo scorso anno): alla base di questo successo ci sono gli ottimi riscontri in termini di vendite di Charge 2 e Flex 2.

Xiaomi, dal canto suo, mette in evidenza ben 3.8 milioni di unità  consegnate, un dato interessante considerando come il Mi Band sia stato commercializzato in gran parte in Cina. Garmin si piazza quindi in terza posizione con 1.3 milioni di device (in crescita del 12.2 percento rispetto allo stesso periodo del 2015).

Tra le cifre fornite da IDC, spicca in modo particolare il crollo delle vendite di Apple (-71 percento durante il trimestre), con 1.1 milioni di smartwatch consegnati, contro i 3.9 milioni dello stesso periodo del 2015: considerando l’arrivo tardivo sul mercato di Apple Watch Series 2, è ragionevole credere che la tendenza nelle vendite di Cupertino sarà  invertita nel prossimo trimestre.

Samsung, infine, chiude la classifica con 1 milione di device wearable consegnati durante il terzo quarto del 2016, un dato che – secondo quanto riportato da IDC – è influenzato dai Gear Fit 2 regalati agli acquirenti del Note 7.

PCProfessionale © riproduzione riservata.