Il Mouse Scanner LG in aiuto di chi soffre di dislessia

LG Mouse Scanner è stato lanciato pochi mesi fa ed è subito diventato un prodotto cult come innovazione: la possibilità  di creare copie virtuali dei documenti unicamente facendoci scorrere sopra il mouse è un esempio di come il dispositivo possa essere di aiuto nelle normali operazioni di archiviazione; grazie alal funzione OCR poi è possibile copiare il testo scansionato in un documento di Microsoft Office e apportarvi le eventuali modifiche.
Ora il mouse LG diventa uno strumento utile anche sul versante sociale: grazie all’accordo concluso con la cooperativa Anastasis, impegnata nella produzione e distribuzione di software per le difficoltà  d’apprendimento, LG fornirà  i Mouse Scanner come tecnologia di supporto alla dislessia, un disturbo che affligge molti studenti in Italia e all’estero.
Solitamente questi studenti per leggere i testi scolastici a casa ricorrono ai classici scanner con OCR che leggono i caratteri e grazie ad appositi software compensativi i testi digitalizzati vengono poi trasformati in audio. Purtroppo nelle aule di scuola e di Università  non c’è lo spazio per poter utilizzare scanner piani e qui viene in aiuto la tecnologia di LG. Il mouse incorporando al suo interno uno scanner permette di leggere con la sintesi vocale un documento cartaceo, dovunque ci si trovi; collegandolo al proprio portatile, scansiona i testi, attiva la funzione OCR per permetterne la lettura e grazie ai software compensativi di Anastasis il testo viene trasformato in audio, così che lo studente lo possa comprendere con semplicità .
La cooperativa Anastasis ha affermato: “Abbiamo intuito immediatamente in Mouse Scanner le potenzialità  di un prodotto di importanza assoluta per le persone con dislessia, che per la prima volta sono davvero in grado di operatore in qualsiasi ambiente con assoluta autonomia e senza dover chiedere aiuto ad alcuno. Grazie alla sensibilità  di LG Italia e alla stretta collaborazione, siamo riusciti a rendere autonomi e soddisfatti centinaia di bambini, ragazzi e le loro famiglie. E ne siamo molto contenti”.
 

Nessun Articolo da visualizzare