News

Il World Computer Congress fa tappa in Italia

Redazione | 24 Luglio 2008

Dal 7 al 10 settembre Milano ospiterà  l’evento più importante per la comunità  scientifica internazionale dell’ICT, con aziende, istituzioni e università  di oltre sessanta paesi del mondo.

Milano sarà  la capitale mondiale dell’informatica per tre giorni: dal 7 al 10 settembre. L’Italia è infatti stata scelta per la prima volta quale sede del World Computer Congress, la manifestazione biennale promosso da IFIP (La Federazione internazionale delle associazioni e delle comunità  dell’informatica di 60 paesi) che in Italia è rappresentata da AICA. E proprio ad AICA è toccato il compito di organizzare la mole di eventi previsti in questi tre giorni di convegni e seminari.
L’occasione è imperdibile per il nostro Paese e come ha sottolineato Giulio Occhini, presidente del Comitato Organizzativo e Direttore Generale di AICA, si tratta di un’opportunità  unica per far uscire l’Italia dal gateway in cui è finita per l’ICT. Con un sistema accademico chiuso che non offre possibilità  di carriera a professori stranieri, un’industria informatica che è ormai costituita solo da filiali commerciali di multinazionali e una Pubblica Amministrazione sempre meno attenta al valore delle risorse umane, il World Computer Congress può essere l’occasione buona per mostrare al mondo intero i centri di eccellenza tecnologica che ci sono nel nostro paese e che purtroppo spesso sono dispersi.
A questo proposito la Regione Lombardia presenterà  una sessione interamente dedicata ai circa 50 distretti tecnologici lombardi. I temi trattati nel corso delle tre giornate saranno tantissimi e trasversali all’ICT: si andrà  da un convegno di apertura dedicato alla Globalizzazione negli scenari digitali, a tredici sessioni scientifiche su temi come la sicurezza, l’intelligenza artificiale, l’interazione uomo macchina, fino a sedici sessioni tematiche sull’uso delle tecnlogie ICT a sostegno della conservazione dei beni culturali, della tutela dell’ambiente, dello sport, e dell’evoluzione dell’industria della moda.
Molte le aziende che hanno accettato di sponsorizzare l’evento, tra cui spicca Telecom Italia come main partner. Finora si sono iscritte a WCC 2008 circa 700 persone di cui solo 100 dall’Italia e in AICA non nascondono una certa delusione per la scarsa partecipazione finora mostrata proprio dal nostro mondo accademico. Si spera nelle prossime settimane.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.