Intel dice no all’Usb 3.0 fino al 2012

Il colosso californiano, sempre pronto a dettare i tempi e i modi di adozione di massa delle nuove tecnologie, ha detto no alla connettività  Usb 3.0 almeno fino al 2012.456465465465465465usb

I chipset della prossima generazione, che andranno a gestire i processori Sandy Bridge con una microarchitettura completamente rinnovata attesi per l’autunno, non avranno infatti il supporto diretto all’evoluzione dello standard di comunicazione più diffuso sul mercato. Usb 3.0 continuerà  ad essere fornito da chip esterni, prodotti da Nec, VIA o ASMedia (una sussidiaria di Asus), e difficilmente dunque vedrà  una capillare diffusione.

Nel 2012 le cose cambieranno, con l’introduzione del supporto direttamente nei chipset della generazione successiva, che andranno a coabitare insieme ai processori Ivy Bridge a 22 nm.

Nessun Articolo da visualizzare