La pubblicità  si sposta sul mobile: 11 miliardi di impression nel 2011

È crescita esplosiva per il mobile advertising nel corso del 2011. Le impression da smartphone sono aumentate del 488% nel corso del 2011 e la crescita complessiva di questo formato di ads in Europa è stata del + 358% e di ben il 722% per quanto concerne gli smartphone. A divulgare questi dati è InMobi, il principale network pubblicitario indipendente per il mondo mobile, che ha pubblicato l’ultimo report per l’anno 2011. L’evento chiave dell’anno passato è stata l’esplosione del mercato pubblicitario nelle App per smartphone e la forte crescita di impression rilasciate su questi dispositivi. La diffusione di tablet, sia a livello consumer che business, ha dato un ulteriore impulso allo sviluppo di questa particolare formato di ads pubblicitari, con il risultato che a fine 2011 InMobi stimava in 11, 2 miliardi il numero di impression diffuse.
Per il 2012 il report InMobi si attende un consolidamento di queste tendenze e un ruolo sempre più predominante sul mercato pubblicitario dei dispositivi mobili connessi: tablet, smartphone, smart-TV, e-book e console di videogiochi. Sarà  su questo terreno che le aziende si divideranno la torta degli investimenti pubblicitari nei prossimi anni.
Per quanto riguarda lo scenario dei sistemi operativi dominanti nel settore mobile, nell’ultimo trimestre 2011 Android deteneva il 21% delle impression nel network di InMobi 1, contro il 17% di Apple. In Europa la quota di Android è più alta: 32% seguita dal 28% di Apple. A livello mondiale peri l mondo smartphone l’ambiente operativo di Google è il numero uno, seguito da Nokia e Symbian.

Nessun Articolo da visualizzare