La svolta di Google sull’intrattenimento digitale

Ormai è ufficiale, Google avrebbe già  in fase di test un sistema di home entertainment pensato per funzionare con Google Music, il servizio di streaming musicale presentato due anni fa. Il nuovo dispositivo è stato dato in prova ai dipendenti dell’azienda fino al mese di luglio, ed è destinato a diffondere musica via wireless nelle case e via Bluetooth su tutti i dispositivi elettronici a disposizione dell’utente. Sarà  commercializzato entro la fine dell’anno con il marchio Google e sarà  basato su Android, stando a quanto riporta oggi il Wall Street Journal. Insomma è guerra aperta ad Apple, non solo più sul fronte degli smartphone Android, ma anche sulla roccaforte dell’intrattenimento musicale dove l’azienda di Cupertino adotta un modello simile con iTunes ed Airplay. Per la verità  non è la prima volta che Google cerca di portare Android in salotto, la famosa Google TV annunciata lo scorso anno, offriva l’opportunità  su alcuni modelli di televisori Samsung e Sony di connettersi a Internet e scaricare contenuti video sulla TV.
Ma questa volta Google avrebbe pensato a un prodotto di massa, in una fascia di prezzo piuttosto bassa accessibile a tutti. L’idea dicono da Mountain View è trasformare la casa in una rete di dispositivi connessi tra loro in cui Android faccia da collante unico, come sistema operativo. La recente acquisizione di Motoral, principale produttore di set top box, oltre che di cellulari, testimonierebbe ancora di più l’interesse di Larry Page e soci ad entrare nel segmento dei dispositivi hardware di intrattenimento domestico. Ulteriori dettagli si trovano nella richiesta di autorizzazione inviata da Google alla FCC per dare il via al test del prodotto.

Nessun Articolo da visualizzare