La Vespa diventa ecologica

Il simbolo made in Italy dello scooter abbraccia il verde, salutando una volta per tutte la benzina. Il salto di qualità , dal famoso e scoppiettante primo modello, lanciato nel 1946, alla silenziosità  completamente ecofriendly della futura versione a due ruote, è notevole.

Presentata al salone Eicma (Esposizione internazionale del ciclo e motociclo) con altri modelli del gruppo Piaggio, la nuova Vespa Elettrica farà  il suo debutto entro la metà  del 2017. Quindi non si tratta di un prototipo da sfilata che non vedrà  mai la luce, ma di un vero progetto che manterrà  la bellezza e il piacere di guida della tradizionale Vespa intatti, con l’unica differenza di avere un motore elettrico, probabilmente targato Bosch.

Probabilmente il nuovo scooter elettrico di casa Piaggio rappresenta il tentativo dell’azienda italiana di rimanere al passo con i tempi, adeguandosi alle tendenze di mercato attraverso la creazione di veicoli a emissioni zero. Lo stesso presidente Colaninno, proprio in occasione dell’Eicma tenutasi a Rho, ha dichiarato che «Piaggio ha deciso di avviare il nuovo progetto, non escludendo partnership con soggetti di livello mondiale che abbiano nel loro dna la tecnologia a zero emissioni. La propulsione elettrica, nei suoi sviluppi più avanzati, è la soluzione privilegiata per le esigenze di questa nuova mobilità ».

Ma non è tutto. Infatti la nuova Vespa elettrica avrà  prezzo e costi di gestione più ridotti, e sarà  dotata di un sistema di connettività  avanzata grazie al quale i guidatori potranno interagire con il loro smartphone. Non si è parlato di prezzi, ma è probabile che per accaparrarsi il nuovo motorino green serviranno circa 4000€, una cifra consona se si pensa al risparmio che potrà  garantire.

Nessun Articolo da visualizzare