I Mac fanno risparmiare

Fin da sempre i device di casa Cupertino sono stati nettamente più costosi rispetto a un qualsiasi pc. A quanto pare, invece, scegliere un desktop o un laptop targati Apple può portare a un grande risparmio, soprattutto in ambito aziendale.

Lo scorso anno, infatti, il gigante dell’informatica ha avviato l’iniziativa [email protected], nel quale lasciava piena libertà  di scelta, ai propri dipendenti, tra un Mac o un PC Windows. Il risultato è stato l’installazione di circa 30 mila nuovi dispositivi Apple, ed è cresciuto progressivamente nel tempo fino a raggiungere attualmente 90 mila Mac nelle sedi IBM.

Grazie alla sua stabilità , il computer con il logo dalla mela morsicata si è rivelato più affidabile a lungo termine (testato su un ciclo vitale di 4 anni). A seconda del modello, ciascun Mac acquistato ha generato un risparmio che oscilla dai 273 e 543 dollari.

È stato lo stesso Fletcher Previn, responsabile Workplace as a Service di IBM, ha giustificare l’adozione dei Mac a discapito dei classici pc di Microsoft: “ogni Mac che acquistiamo continua a produrre e a farci risparmiare denaro.” Previn ha spiegato che i PC Windows generano il doppio di interventi tecnici rispetto ai Mac e per questa ragione hanno un costo di gestione maggiore.

Sembra, dunque, chiara la politica intrapresa da IBM, che nel giro dei prossimi ha intenzione di far crescere ancora il numero di computer Apple in azienda, raggiungendo la cifra di 100.000 pezzi.

PCProfessionale © riproduzione riservata.