Informarsi prima è sempre meglio

Pensando al 2015 mi sono chiesto: come iniziare bene il nuovo anno? Cosa possiamo offrire ai nostri lettori come primo articolo importante del 2015? Ecco l’idea: un servizio che faccia il punto sulla tecnologia e soprattutto che sia utile per la scelta di un prodotto professionale o ludico da acquistare. Visti i tempi, tenuto conto di quante offerte si trovano sul Web o sui vari volantini delle grandi catene di vendita, essere informati è il modo migliore per non prendere fregature. Sì, perché tra le tante vere offerte, spesso si trovano anche fondi di magazzino, prodotti obsoleti venduti a prezzi stracciati ma che per vetustà  tecnologica non valgono neppure i pochi soldi che si pagano.

Quindi abbiamo realizzato per voi una completa guida ai processori per notebook e desktop, per fare chiarezza sui prodotti passati, presenti e, perché no, dare qualche indicazione sul futuro. Parlare oggi di un Core i3, i5, o i7 ha poco senso se non si chiarisce anche su quale architettura si basa il processore: è un Sandy Bridge, oppure Ivy Bridge o un Haswell? E che differenza ci sarà  con la nuova architettura Broadwell?

Abbiamo poi analizzato in profondità  uno dei servizi Web più interessanti del momento: Google Drive. Molti pensano che Google Drive sia uno dei soliti servizi di cloude storage, come Dopbox o similari, ma non è così. Attraverso la sua interfaccia si raggiungono anche le applicazioni Web dedicate alla produttività , riunite sotto la denominazione Documenti Google. Inoltre, la strettissima integrazione con gli altri servizi dell’azienda di Mountain View lo rende un vero e proprio concentratore dei dati provenienti da più fonti e da più dispositivi. Un “sistema” applicativo che, se conosciuto e ben utilizzato, sarà  in grado di aiutarvi nel lavoro quotidiano.

Ultimo, ma non meno importante: nel Dvd virtuale di questo numero vi proponiamo l’annata completa 2014 in Pdf con tutti i numeri del giornale indicizzati per una ricerca veloce ed efficace su tutto quello che abbiamo pubblicato nell’anno appena trascorso. Una miniera di informazioni precise e attendibili che non troverete da nessuna altra parte. Non esiste nessuna rivista che regali ai propri lettori l’annata precedente. Noi lo facciamo proprio perché sappiamo che chi ci segue a volte ha l’esigenza di recuperare informazioni tecnologiche pubblicate nei dodici mesi appena trascorsi. Stiamo lavorando anche per offrirvi, durante il 2015, nuovi servizi che potranno essere utili per il vostro lavoro. Ci sono argomenti che abbiamo trascurato o che abbiamo trattato poco e che invece vorreste siano approfonditi maggiormente? Fatecelo sapere.

Ora aspetto le vostre osservazioni per migliorare il “nostro” giornale.

PCProfessionale © riproduzione riservata.

3 Commenti

  1. Buonasera,
    alcuni consigli:
    – espansione rubrica sviluppo: presentazione di un particolare framework per il relativo linguaggio
    – software per MAC: il mondo MAC viene trattato molto bene dal punto di vista dell’hardware e meno dal punto di vista software e utility (magari inserendo anche qualcosa nel dvd virtuale)
    – rubrica sport e tecnologia: strumenti e software dell’internet of things che offrono servizi ad un determinato sport (app, action camera, siti, smartwatch, etc.)
    – Soluzioni per PMI: tecnologia al servizio del lavoro delle pmi di tutti i giorni (hardware / software)

  2. Buongiorno.
    Relativamente alla rivista non ho nulla da segnalare, ma colgo l’occasione per segnalare il funzionamento decisamente pessimo della versione per Windows 8 dell’app per leggere la rivista in formato digitale.
    Da più di 6 mesi ho problemi di sincronizzazione sui numeri usciti. Ho segnalato questi problemi al supporto del servizio di abbonamento, ma ad oggi non sono riusciti a risolverli. Stando ai commenti sullo Store Microsoft non sono l’unico…
    Inoltre le funzioni dell’app sono decisamente limitate rispetto alla versione per Android.
    Spero che per questo 2015 riusciate a migliorare questa app per il mondo Windows.
    Grazie e buon anno!!

  3. Rispondo volentieri alla richiesta del direttore indicando alcune modifiche che mi piacerebbe vedere.
    – Rubriche: espansione di Linux e Sviluppo.
    Per Linux, in particolare, sarebbe carino adottare una distribuzione, anche personalizzandola, in modo da poter fornire i pacchetti software attinenti agli articoli. Mi piace Linux, ma spesso mi serve avere qualcosa velocemente e sono costretto ad usare le versioni Windows; la differenza talvolta è notevole (oggi meno che in passato a dire il vero); la versione Windows si scarica ed installa in 10 secondi, per Linux invece occorre prima stare ore a leggere vari documenti. Ovvio che si impara di più, ma capita anche di avere la necessità di disporre rapidamente di un software che magari serve a generare dei documenti per i quali si ha una scadenza. Adottare una distribuzione e fornire qualcosa di installabile senza perdersi dietro dipendenze, documenti di 900 pagine ecc. sarebbe davvero una bella cosa.
    Per lo sviluppo, qualche pagina in più sarebbe gradita.
    – inserimento rubrica per i maker
    Oggi la tendenza va verso stampanti 3D, Arduino, Raspberry, PIC, … si tratta di argomenti in bilico fra informatica ed elettronica, ma una rubrica fissa magari molto centrata sulla parte informatica sarebbe perfettamente in linea con le tendenze attuali. Il Raspberry ha ottime potenzialità, conoscendo Linux, C e Python. Portare il lettore da zero a crearsi una interfaccia grafica con un pulsante che accende un LED collegato alle porte del Raspberry, tanto per dirne una, ecco cosa potreste fare, e poi approfondire. On line si possono anche mettere dei videotutorial.
    – l’annosa questione dell’accesso al DVD virtuale
    Qui leggo spesso – e sperimento in prima persona – alcune difficoltà all’accesso dovute alla necessità di avere i codici a portata di mano. Talvolta fotografo il codice col cellulare, altre volte lo scrivo nel cloud su un file apposito, altre ancora usa OneNote, ma la verità è che comunque questo sistema è scomodo. Direi di legare l’inserimento del codice all’utente, ora sono loggato come paulus1969, bene, il sistema potrebbe “ricordare” se sono abbonato o se metto i codici…
    – abbonamenti
    Qui è davvero indispensabile, i nostri servizi di consegna sono molto disastrosi, create la possibilità di ritirare la rivista in edicola con dei coupon per chi si abbona. E’ l’unica soluzione, a parte quella ritengo “leggermente costosa” di noleggiare 20 furgoni e portarla voi casa per casa. Mi piacerebbe abbonarmi, ma preferisco evitare – vale per questa come per le altre riviste – proprio per l’inaffidabilità delle consegne. Tanto un lettore, appassionato alla carta stampata, in edicola almeno un paio di volte al mese ci va comunque.

Comments are closed.