Mayamax riporta la produzione in Europa

Dopo nove anni di produzione in Cina, Mayamax, produttore di alimentatori per apparecchi portatili (telefonini e tablet), ha deciso di tornare a produrre in Europa, aprendo uno stabilimento ad Aix-en-Provance, nel sud della Francia. Perché fare in CIna quello che si può fare in Europa? Si è chiesta l’azienda francese. Dopo due anni di Ricerca e Sviluppo la società  è riuscita a progettare un alimentatore basato su un ciclo produttivo completamente automatizzato.

Attualmente – spiega Cyrill Castello, direttore generale di Mayamax- possiamo produrre e quindi vendere un prodotto francese allo stesso prezzo di quello realizzato in Asia. Il nuovo stabilimento aprirà  i battenti da ottobre 2013 e avrà  una capacità  produttiva di 5 milioni di unità  all’anno, pri a circa 1400 alimentatori all’ora. Decisiva per l’automatizzazione dei processi produttivi è stata la standardizzazione della connessione unica micro Usb voluta dall’Unione Europea che ha stabilito un formato unico per tutti gli alimentatori di telefonini. In questo modo si sono semplificati i processi produttivi e ridotti i costi di fabbricazione.

Mayamax avvierà  la produzione nel rispetto dell’ambiente e delle Norme CE, e just in time con costi competitivi grazie alla totale automazione dei processi; con design di tendenza realizzati dalla famosa agenzia 5.5, Mayamax Industrie offrirà  ai clienti la possibilità  di produrre su commessa o con il proprio marchio.

Nessun Articolo da visualizzare