dark mode word microsoft pagina

Microsoft sta testando la Dark Mode sulla pagina Word

Microsoft sta testando la Dark Mode applicata anche sulla pagina di scrittura di Word: ecco cosa cambierebbe per gli utenti di Office

Continua il trend della Dark Mode, dopo Twitter e Google, anche Microsoft sta pensando di cambiare il look del suo strumento Word. L’azienda infatti sta pensando di inserire una modalità scura anche al suo software di scrittura documenti, inserendo una struttura grigio scura, o nera. Al momento Word ha una Dark Mode che modifica la barra degli strumenti, ma la pagina resta sempre di un chiaro bianco. Ora Microsoft ha avviato un test per farà sì che anche la pagina di scrittura possa passare alla Dark Mode diventando scura.

“Da tempo ci viene richiesta questa feature, in particolare da chi lavora con la suite di Office e abbiamo intenzione di farlo accadere”, ha dichiarato Ali Forelli, un manager del team di Microsoft Word, come riporta The Verge. “Con la Dark Mode, si nota che la pagina, un tempo bianca, si trasformerà in un grigio scuro o nero”. Con il cambio look della pagina, anche altri colori nel documento cambieranno di conseguenza. I rossi, gialli, blu e altri colori vivaci saranno cambiati per mutare anche l’effetto sulla palette di colori e funzionare con lo sfondo scuro.

Ecco come si presenta una pagina di Word con la Dark Mode applicata anche alla pagina di scrittura:

Dark mode word microsoft
La modalità scura sulla pagina Word

Nella barra strumenti ci sarà un bottone per muoversi tra le due modalità, tra pagina scura e chiara, e un’opzione su Word per disattivare perennemente la Dark Mode. Questo nuovo update somiglia molto a quello da poco lanciato su OneNote, che ha l’opzione per switchare da una all’altra modalità. Ecco come si mostra il bottone di switch da Dark Mode a modalità classica:

Dark mode word microsoft
Il bottone di switch

Per il momento la Dark Mode è disponibile solo per i beta tester di Office 365, e dovrebbe arrivare per tutti gli utenti di Word nel corso del prossimi mesi.

PCProfessionale © riproduzione riservata.