microsoft-riorganizzazione-attivita-intelligenza-artificiale

La divisione Microsoft per l’intelligenza artificiale avrà  5.000 dipendenti

Microsoft inizia a dimostrare concretamente il suo impegno nel comparto dell’intelligenza artificiale: a testimonianza di quanto riferito qualche giorno fa dal CEO Satya Nadella, giunge ora la notizia che a Redmond è in corso una riorganizzazione della forza lavoro, con la realizzazione di una divisione dedicata all’AI in cui saranno operative ben 5.000 persone.

Questa nuova divisione andrà  ad affiancarsi a quelle di Windows, Cloud e Office: e proprio in considerazione di questa sua rilevanza all’interno dell’organizzazione di Redmond – l’intelligenza artificiale avrà  lo stesso peso di questi tre prodotti di Microsoft – si riesce a capire come Satya Nadella voglia veramente far sì che l’azienda sia competitiva in questo ambito strategico.

A capo della divisione dell’intelligenza artificiale ci sarà  Harry Shum – in precedenza responsabile della divisione Technology & Research di Microsoft – che si occuperà  di coordinare progetti come Cortana, Skype Translator, Bing ed altre iniziative della stessa società  di Redmond come possono essere quelle nell’ambito della robotica e nell’Information Platform Group.

Questo nuovo corso dell’azienda di Satya Nadella sembrerebbe ricordare quanto mise in campo, nel corso del decennio degli anni Novanta, la società  di Redmond con l’avvento di Internet: è quindi lecito attendersi che questo impegno di Microsoft nel comparto potrà  offrire sicuramente delle risposte degne di nota dal punto di vista tecnologico, rivoluzionando la quotidianità  degli utenti.

Nessun Articolo da visualizzare