microsoft-edge-internet-explorer-persi-utenti

Microsoft: Edge e Internet Explorer hanno perso 40 milioni di utenti

Nonostante l’impegno di Redmond nel rinnovare il suo Edge – come vi abbiamo riportato in un post di ieri – secondo gli ultimi dati resi noti da Net Applications, Microsoft avrebbe perso un bel po’ di utenti per quanto riguarda l’uso dei suoi browser: addirittura in 40 milioni di utenti avrebbero deciso di dire addio ad Edge e a Internet Explorer, in favore dei loro concorrenti.

Durante lo scorso mese di ottobre, infatti, i due browser firmati da Redmond hanno potuto contare su una quota di mercato del 28.4 percento (in calo del 2.3 percento rispetto a settembre) e, nello stesso tempo, Firefox ha raggiunto l’11.1% (in crescita del 2%), mentre Chrome continua a detenere un primato assoluto, con il 55%, quota in crescita – in questo caso – dello 0.6%.

Dando uno sguardo ai dati relativi ad un periodo più vasto, ci accorgiamo come Microsoft potesse contare – nel dicembre 2015 – su ben 800 milioni di utenti desiderosi di utilizzare un browser di Redmond, numero che il mese scorso è sceso in maniera importante, toccando il record negativo a 466 milioni di utenti.

Con Internet Explorer ormai relegato nel mondo enterprise, Redmond ha veramente un lungo lavoro di marketing (e di sviluppo tecnologico) da compiere per far sì che Edge possa conquistare gli utenti: il browser, infatti, detiene al momento appena il 5 percento del mercato…

Pensare che l’azienda di Satya Nadella, parecchi anni fa, venne accusata di detenere un monopolio con il suo browser preinstallato su Windows..

Nessun Articolo da visualizzare