microsoft-holoportation-novita-trasmissione

Microsoft Holoportation: ora si può usare anche sulle auto

Proprio in queste ultime ore, la società  di Satya Nadella ha rilasciato un aggiornamento importante al suo sistema Holoportation, quello che permette di gestire la comunicazione olografica: ora lo stesso è utilizzabile per l’invio degli ologrammi persino in mobilità , sfruttandone tutto il potenziale sulle automobili.

In sostanza, tramite Holoportation è possibile registrare delle immagini tridimensionali, o ancora, ricostruire il modello di un individuo in ogni luogo del mondo e, attraverso l’uso della cosiddetta mixed reality, è pure possibile visualizzare, ascoltare e interagire tramite l’ologramma dei partecipanti alla conversazione, come se queste persone si trovassero nello stesso luogo.

Per riuscire ad utilizzare questo sistema, non è necessario utilizzare gli HoloLens di Microsoft, giacché è possibile sfruttare a questo proposito anche un comune visore VR, come potrebbe essere un HTC Vive: nella nuova release di Holoportation, Redmond ha introdotto interessanti novità , a partire per esempio da un netto “dimagrimento” del suo sistema.

Il software è stato inoltre ottimizzato, considerando come ora permetta di comprimere meglio le immagini, senza che questa operazione incida sulla qualità  delle stesse: in questo modo, la larghezza di banda indispensabile per la trasmissione delle stesse è stata diminuita di addirittura il 97 percento, con Holoportation che necessità  di un Wi-Fi da 30-50 Mbps.

Queste performance sono ottenibili tranquillamente anche in movimento, considerando come a questo proposito possa essere sufficiente disporre di una rete LTE. Date uno sguardo al seguente video per scoprire il potenziale di questo interessante sistema di Microsoft: buona visione a tutti!

Nessun Articolo da visualizzare