microsoft-project-evo-intel-ai-mixed-reality

Microsoft Project Evo: con Intel per AI e realtà  mista

Project Evo è il nome dell’ultima iniziativa annunciata da Microsoft – con la partnership di Intel – per cercare di promuovere al meglio la diffusione ed adozione di sistemi basati sull’intelligenza artificiale, l’implementazione di soluzioni di sicurezza di ultima generazione, nonché ad un potenziamento di Cortana, AI, mixed reality e una migliore esperienza utente con i giochi.

Grazie a Project Evo, in particolare, Redmond intende migliorare le modalità  di interazione con l’assistente virtuale Cortana, permettendo agli utenti di sfruttare lo stesso strumento anche qualora non fossero in prossimità  del computer, come del resto, migliorare le soluzioni di protezione contro i malware e i cracker, sfruttando ancor di più il sistema di Windows Hello.

La società  di Satya Nadella, come detto, vuole anche rendere più soddisfacente l’esperienza di gioco con un miglioramento a livello di High Dynamic Range, implementando il supporto allo standard 4k, rivoluzionare l’esperienza audio, lavorando sul Wide Color Gamut, permettere una migliore trasmissione dei giochi e supportando nativamente il Bluetooth sui controller Xbox.

Durante il prossimo anno, la società  di Redmond vuole anche rendere più diffusa l’esperienza utente di mixed reality, in particolare aprendo all’uso di questa tecnologia tramite computer e visori dai prezzi accessibili, con l’obiettivo di offrire 20’000 app per la mixed reality all’interno di Windows Store e supportando i contenuti VR su Edge e permettendo di usare i video a 360 gradi sull’app Film e TV.

Redmond inoltre punta a diffondere gli HoloLens in Cina, nonché a stimolare gli OEM alla realizzazione di device per la mixed reality.

PCProfessionale © riproduzione riservata.