Test: Acer Liquid E3, dual Sim di fascia media

Equilibrato e completo, ha un valido display da 4,7″ e funzioni software interessanti.

Liquid_E3_MWC_01La fascia di mercato dei 200 euro è ricca di smartphone interessanti ed è la più indicata per chi non vuole spendere troppo ma desidera comunque un prodotto ben sfruttabile e con display ampio. L’Acer Liquid E3 presenta alcuni punti che possono distinguerlo dalla concorrenza di settore: il supporto a due Sim card, un display da 4,7″, due fotocamere di qualità  più che discreta e una ricca dotazione software.

Esteticamente si presenta in una colorazione totalmente nera salvo una sottile cornice rossa che circonda il display. Tale cornice è incassata e potrebbe col tempo diventare un ricettacolo per la polvere. La plastica è di buona qualità , il retro del telaio è leggermente curvo e ha una finitura morbida, piacevole al tatto e solida nella presa. Sul retro c’è un pulsante programmabile, un po’ nello stile dell’Lg G3; il tasto di accensione è sulla parte superiore e i comandi per il volume sono sul lato destro (anziché a sinistra come di consueto).

Da acceso spicca lo schermo Ips con risoluzione di 1.280 x 720 pixel: la qualità  è superiore alla media dei prodotti con prezzo simile, ha dei colori brillanti e una buona luminosità . È senz’altro uno dei componenti più riusciti di tutto il telefono. Il Liquid E3 è basato su un Mediatek MT6589, un SoC quad core a 1,2 GHz. Non è particolarmente recente né veloce; la Ram da 1 Gbyte è adeguata mentre avremo preferito una memoria interna superiore ai 4 Gbyte qui presenti. Tale quantitativo è presente di solito sui telefoni ben più economici di questo. Segnaliamo comunque che in commercio si trova la versione con 16 Gbyte a 220-230 euro circa. In ogni caso, è presente uno slot micro Sd per espandere la memoria.

La fotocamera da 13 Mpixel ha un flash a Led e ha fornito risultati interessanti. Non ha certo la stessa qualità  di prodotti che costano tre volte tanto, ma si difende bene. Gli scatti sono un filino sopra la media rispetto a smartphone dello stesso prezzo, specie se le condizioni di luce sono buone. La fotocamera frontale da 2 Mpixel, anch’essa con flash a Led, permette degli autoscatti accettabili anche in scarse condizioni di luce; pensiamo ai locali notturni o agli eventi serali in genere.

Android 4.2.2 è stato personalizzato tramite l’interfaccia proprietaria Acer Liquid UI, gradevole e non troppo pesante da gestire. Ha molti elementi particolari come la possibilità  di far girare delle app in finestra (citiamo le note, il browser Web o le mappe). LiveScreen permette poi di condividere lo schermo tra più utenti di smartphone Acer, ad esempio per visualizzare in comune foto o annotazioni.

prestazioni acer E3

Non manca il servizio di storage Acer Cloud e tante altre utility per stampare, modificare foto e disegni, fare il backup. L’unico problema è che queste funzioni complesse tendono a rallentare un po’ il sistema quando vengono utilizzate; anche con i giochi evoluti abbiamo notato qualche incertezza. La batteria, infine, permette di arrivare a fine giornata senza problemi, anche con un frequente utilizzo multimediale.
Pasquale Bruno

[box type=”shadow” ]Caratteristiche tecniche: Display: 4,7″ Ips, 1.280 x 720 • Cpu: Mediatek MT6589 quad core, 1,2 GHz • Memoria (Gbyte): 1 • Storage interno (Gbyte): 4 • Slot di espansione: micro Sd • Fotocamera post.: 13 Mpixel con flash a Led • Fotocamera ant.: 2 Mpixel con flash a Led • Apparato radio: Dual Sim 3G/Hsdpa • Connettività : Wi-Fi, Bluetooth 4.0, micro Usb 2.0 • Sensori: Accelerometro, prossimità , luminosità , bussola • Gps integrato: Sì • Radio Fm: Sì • Batteria (mAh): 2.000 • Dimensioni (LxAxP, mm): 138 x 69 x 8,9 • Peso (g): 135 • Sistema operativo: Android 4.2.2 [/box]

AcerLiquid E3

Euro 199,00 Iva incl.

PRO

Supporto dual Sim
Display di qualità 
Funzioni software

CONTRO

Solo 4 Gbyte integrati
Processore modesto
Batteria non rimovibile

Produttore: Acer, www.acer.it

Nessun Articolo da visualizzare