Smartphone

Blackberry Storm by Vodafone: la presentazione ufficiale

Pasquale Bruno | 28 Novembre 2008

Disponibile da inizio dicembre il primo Blackberry senza tastiera meccanica. Costa 399 Euro. Molto interessanti le nuove offerte Vodafone per la connettività  senza limiti a Internet.

Il 27 novembre si è svolta a Milano la presentazione congiunta di Vodafone e RIM dell’atteso smartphone Blackberry Storm. Le due aziende hanno collaborato strettamente nello sviluppo del nuovo dispositivo, durato circa un anno e mezzo, che ha portato alla luce il primo Blackberry senza tastiera meccanica.
Lo Storm è indirizzato soprattutto all’utenza consumer e molta enfasi è stata posta nelle sue doti multimediali, sicuramente di più rispetto alle funzioni aziendali comunque presenti. Come tutti i dispositivi Blackberry, anche lo Storm può utilizzare i servizi di push e-mail basati su tecnologia Bes (Blackberry Enterprise Server) e il collegamento a Internet tramite Bis (Blackberry Internet Service).

Lo Storm è un’esclusiva Vodafone, che ora può vantare il fatto di avere due importanti terminali full touch, di RIM e di Apple, nel proprio catalogo in modo da coprire qualsiasi tipo di esigenza. Ricordiamo che il prodotto è disponibile in Europa solo tramite Vodafone e negli Stati Uniti tramite Verizon Wireless. In Italia sarà  possibile acquistare il prodotto a partire da inizio dicembre.

blackberry_storm_1.jpg

Il Blackberry Storm è un terminale 3G Hspa/Edge/Gprs/Gsm quad band dotato del classico sistema operativo Blackberry OS sul quale è stata realizzata un’interfaccia full touch. Non esiste pennino in dotazione: per interagire con lo Storm si usano solo le dita.
Una delle particolarità  è sicuramente il display touchscreen cliccabile. L’intero schermo si comporta da pulsante, esattamente come avviene con i touchpad dei nuovi portatili Macbook e Macbook Pro in alluminio. Per effettuare il click è necessario premere a fondo il dito contro lo schermo; una soluzione che all’inizio lascia un po’ perplessi, soprattutto chi è già  abituato ad altre interfacce full touch.

Il display è ampio 3,2 pollici e ha una risoluzione di 480×360 pixel. Da quanto abbiamo potuto vedere offre immagini di buona qualità , in particolare con i filmati. È dotato di sensore di posizione che ruota automaticamente l’immagine a seconda dell’orientamento del telefono. Inoltre è in grado di restituire un feedback tattile alle dita.
Per l’immissione del testo compare una tastiera virtuale che ha due modalità  di funzionamento. Se si tiene il telefono in orizzontale è di tipo Qwerty, mentre in verticale ricorda molto la tecnologia SureType degli altri terminali Blackberry, con due lettere per ogni tasto.

 

blackberry_storm_2.jpg

Il processore è un Marvell Xscale funzionante a 624 MHz, che aiuta non poco a rendere fluide le operazioni. La memoria interna è di 128 Mbyte di Ram e di 1 Gbyte per lo storage, ulteriormente espandibili tramite uno slot MicroSd. Una scheda da 8 Gbyte è inclusa nella dotazione standard.

L’interfaccia utilizza tinte molto scure e appare piuttosto veloce nelle operazioni. Per semplicità  ed immediatezza d’uso si avvicina molto a quella dell’iPhone. In dotazione è fornita una gran quantità  di applicazioni, molte delle quali sviluppate per l’accesso ai servizi Vodafone. Troviamo ad esempio la suite Dataviz Documents to Go per la lettura e la modifica dei documenti in formato Word, Excel e Powerpoint; client dedicati per accedere a Facebook, Flickr, Google Talk e Yahoo! Messenger; Vodafone Music Client per il il download di brani audio oppure il Blackberry Media Sync che permette la sincronizzazione delle playlist con iTunes.

Le dimensioni del telaio sono di 112 x 62 x 13,9 millimetri; il peso è di 155 grammi. La batteria interna da 1.400 mAh ha un’autonomia dichiarata di 5,5 ore in conversazione e 15 giorni in stand-by (su rete 3G).

blackberry_storm_3.jpg

Lo Storm è dotato di navigatore Gps integrato, che può essere sfruttato con le applicazioni Blackberry Maps e Vodafone Find & Go. Presente anche un’interfaccia Bluetooth 2.0 con supporto stereo. Sul retro si trova una fotocamera da 3,2 Mpixel. Per il collegamento della cuffia stereo c’è un jack da 3,5mm, mentre per il collegamento al Pc troviamo una posta Usb standard.

Grande assente è la rete Wi-Fi. Per il collegamento a Internet si deve utilizzare la rete cellulare; segnaliamo tra l’altro che lo Storm può essere utilizzato come modem per il proprio notebook o Pc.
Il modello di utilizzo di Vodafone per il Blackberry Storm è stato pensato fin dall’inizio per funzionare su rete cellulare, e per tale infrastruttura è stato ottimizzato.
La mancanza della rete Wireless, una precisa scelta commerciale di Vodafone, a nostro avviso è grave soprattutto per i professionisti e per l’utenza aziendale, che non ha modo di collegarsi in modo semplice e immediato alla rete dell’ufficio o dello studio (ad esempio, a una Intranet, a un server contenete i propri dati, al proprio Pc).
È vero che Vodafone offre dei pacchetti completi di connettività  dati flat, è anche vero che in Italia gli hot-spot pubblici non sono così diffusi come in altre parti d’Europa o degli Stati Uniti. Osserviamo però che un terminale 3G avanzato come questo va oggi a porsi in un segmento di mercato ricco di concorrenti (iPhone, Samsung Omnia, i tanti modelli di HTC e LG, l’imminente Nokia 5800 Xpress Music, altri sono in arrivo) tutti dotati di rete Wi-Fi.

Veniamo ai costi. Lo Storm è disponibile in tante soluzioni, per utenza consumer e aziendale, per contratti in abbonamento o con traffico prepagato.
Il prezzo per i clienti privati è di 399 Euro Iva inclusa. Si possono poi aggiungere due tipi di offerte, entrambe con connettività  dati senza limiti di traffico o di tempo: per i ricaricabili costa 3 euro a settimana, per gli abbonamenti costa 10 euro al mese. Si tratta di tariffe piuttosto vantaggiose, che consentono la navigazione su Internet tutto incluso dal telefono. Con tali offerte infatti non si può utilizzare un notebook o un Pc collegati al Blackberry in modalità  modem; il traffico viene conteggiato a parte.

Per i clienti privati con abbonamento invece, si può acquistare il telefono a 149 euro, pagando un canone mensile di 6 euro al mese per 24 mesi. A questi vanno aggiunti i 10 euro/mese del Vodafone Pack Blackberry per la connettività  dati illimitata.
Altre formule prevedono canoni mensili da 60, 110 e 160 Euro, tutti con connettività  dati e vari minuti di telefonate inclusi.

Per le aziende sono previste due formule con prezzi di 19 e 99 Euro Iva esclusa, con connettività  dati illimitata, rispettivamente con piano telefonico da aggiungere o compreso.

I-CHARGE-WRDSK10W - 5

Smartphone

Ricarica wireless con un dispositivo invisibile? Si può

Nicola Martello | 24 Marzo 2022

Chi non vuole ingombrare il piano di appoggio e vuole un caricatore davvero “invisibile” può ricorrere al caricatore wireless di Manhattan, che arriva a 10 watt e si fissa sotto il ripiano in maniera semplice e veloce.

Manhattan ha aggiunto al proprio ricco catalogo il nuovo caricatore wireless rapido I-CHARGE-WRDSK10W, un dispositivo che può essere installato sotto il ripiano della scrivania, così da essere veramente invisibile e non occupare alcuno spazio nella parte superiore del piano di lavoro. Con questa soluzione è possibile ricaricare dispositivi wireless come smartphone, auricolari, smartwatch e altri oggetti compatibili, semplicemente appoggiandoli sul piano sotto cui è posizionato il caricatore.

Questo sistema funziona non solo con scrivanie ma anche con tavolini, comodini, ripiani della cucina, mensole e piani simili, basta che abbiano uno spessore compreso tra 15 e 30 millimetri e che siano fatti di legno, plastica o vetro (l’unica, ovvia, esclusione è per i piani in metallo). Il prezzo dell’I-CHARGE-WRDSK10W è di 119,39 euro, ma fino al 31 marzo è possibile acquistarlo in promozione a 98,99 euro.

L’I-CHARGE-WRDSK10W ha una potenza massima di ricarica di 10 watt ed è compatibile con i dispositivi che supportano la ricarica veloce wireless. 

I-CHARGE-WRDSK10W: le caratteristiche tecniche

Il caricatore vero e proprio, realizzato in ABS nero, è molto compatto (misura 106 x 106 x 20 millimetri per 190 grammi di peso) ed è dotato di indicatori led per il controllo dello stato di funzionamento. La corrente è fornita da un alimentatore esterno collegato con un cavo lungo 1,2 metri. La potenza massima di ricarica è di 10 watt, con un consumo in stand-by inferiore a 0,1 watt. Per un trasferimento ottimale dell’energia è necessario che il dispositivo da ricaricare sia ben centrato rispetto all’apparecchio di Manhattan, che consente una tolleranza di disallineamento pari a 20 millimetri.

L’installazione è semplicissima: l’I-CHARGE-WRDSK10W può essere fissato al piano tramite biadesivo 3M o quattro viti.

L’installazione è semplicissima, l’I-CHARGE-WRDSK10W può essere fissato tramite biadesivo 3M o quattro viti (tutto in dotazione). È inoltre fornito in dotazione anche un adesivo circolare rimovibile per contrassegnare l’area di ricarica. Da segnalare che l’elettronica interna è protetta da sovraccarico, sovracorrente e surriscaldamento, con ripristino automatico del funzionamento, inoltre rileva la presenza di oggetti metallici estranei per prevenire interferenze e danni.

Prodotti compatibili

La ricarica veloce a 10 watt è supportata dagli smartphone Samsung Galaxy S7, Note 8 e modelli successivi, dai Huawei Mate 20 Pro e RS, P 20, P 30 e successivi. La ricarica scende a 7,5 watt con i telefoni Apple iPhone serie 8, X, 11, 12 e seguenti (il sistema è compatibile anche con gli accessori Apple MagSafe), diminuisce ulteriormente a 5 watt con tutti i dispositivi abilitati Qi, inclusi i modelli Google Pixel e Nexus, Asus, LG, Sony e altri ancora.

huawei p50 pro pocket

Smartphone

Huawei P50 Pocket e Pro: uscita in Italia, prezzi e caratteristiche

Martina Pedretti | 26 Gennaio 2022

Tutto su Huawei P50 Pocket e Pro

Huawei P50 Pocket e Pro arrivano in Italia: news su uscita, prezzi e caratteristiche tecniche dei due smartphone top di gamma.

Huawei P50 Pocket e Pro uscita in Italia

Anche in Italia Huawei ha portato il P50 Pro e il pieghevole P50 Pocket. I due smartphone top di gamma sono arrivati nel nostro paese a fine gennaio, e sono pronti a conquistare gli amanti di Android. Cattive notizie per la versione base di questa linea, che invece non debutterà nel nostro paese.

Novità e caratteristiche

Quali sono le novità che rendono unici Huawei P50 Pocket e Pro? Sicuramente il comparto fotografico riserva qualche chicca inedita come il True-Chroma Image Engine per una massima precisione cromatica e il sistema di rilevamento della luce ambientale con sensore multi-spettro a 10 canali. Non manca poi li supporto alla registrazione video 4K su tutta la gamma focale e la stabilizzazione dell’immagine AIS Pro.

huawei p50 pro
Huawei P50 Pro

Per quanto riguarda il Huawei P50 Pro, sono presenti quattro fotocamere posteriori: 50MP principale, f/1,8, 64MP tele, zoom ottico 3,5x, OIS, f/3, 40MP b/n, f/1, 13MP ultra grandangolare, f/2,2 . L’anteriore è invece di 13 MP.

Per quanto riguarda il display si tratta di un OLED 6,6″ FHD+, con refresh rate fino a 120Hz, campionamento tocco 300Hz, 450ppi. Il chip è lo Snapdragon 888 4G.

Parlando di memoria P50 Pro lavora su 8/256GB, con connettività 4G, WiFi 6, Bluetooth 5.1, USB-C, NFC, GPS e certificazione IP68. Il sistema operativo è EMUI 12, e nello schermo è integrato il sensore impronte.

Per quanto riguarda la batteria: 4.360mAh, ricarica rapida cablata 66W, wireless 50W. Le dimensioni e il peso corrispondono a  158,8×72,8×8,5mm per 195g

Infine i colori disponibili sono Cocoa Gold, Golden Black.

Fondamentale per P50 Pocket è il fatto che si tratti di uno smartphone pieghevole progettato in collaborazione con la stilista Iris Van Herpen. Gli utenti potranno avere a disposizione due display, quello interno da 6,9 pollici con rapporto 21:9 e frequenza di aggiornamento fino a 120Hz e la Cover Screen contenuta in un anello, per visualizzare rapidamente le notifiche ricevute.

huawei p50 pocket
Huawei P50 Pocket

Il chip è il Qualcomm Snapdragon 888 4G e la memoria è di 12/512GB. Anche in questo caso la connettività 4G, WiFi 6, Bluetooth 5.1, USB-C, NFC, GPS è garantita.

Passando al comparto fotografico Huawei P50 Pocket offre: anteriore (display interno): 10,7MP, f/2,2; posteriori: 40MP principale, f/1,8, 13MP ultra grandangolare, f/2,2, FOV 120°, 32MP Ultra Spectrum, f/1,8.

Per quanto riguarda le dimensioni e peso siamo davanti a 170×75,5×7,2mm (aperto), 87,3×75,5×15,2mm, 190g.

Infine le colorazioni disponibili si riducono a una sola, il Premium Gold.

Huawei P50 prezzi

Quanto costano infine il Huawei P50 Pro e il Pocket? Il prezzo varia a seconda delle funzionalità integrate in ogni versione disponibile. Il primo ha un costo di 1199,90 euro, con 8/25GB. Inoltre fino al 28 febbraio si potranno avere in omaggio gli auricolari FreeBuds, e una sostituzione dello schermo e della scocca posteriore per un anno.

Per quanto riguarda il P50 Pocket, il prezzo è di 1599,90 euro, per la versione 12/512GB. Inoltre fino al 28 febbraio si potranno avere in omaggio gli auricolari FreeBuds Lipstick, e una sostituzione dello schermo e della scocca posteriore per un anno.

apple event california streaming iphone 13 data live

Smartphone

Apple Event: data, orario e diretta streaming della presentazione di iPhone 13

Martina Pedretti | 14 Settembre 2021

A settembre arriva l’Apple Event per la presentazione di iPhone 13: data, orario e dove vedere in diretta l’evento California […]

A settembre arriva l’Apple Event per la presentazione di iPhone 13: data, orario e dove vedere in diretta l’evento California streaming.

Indice dei contenuti

Apple Event iPhone 13 data e orario

Finalmente Apple ha svelato ufficialmente la data dell’Apple Event, durante il quale l’azienda californiana presenterà, presumibilmente, il nuovo iPhone 13. Quando sarà la presentazione? La data scelta per questo importante evento è il 14 settembre 2021 mentre l’orario è quello delle 19:00, ora italiana.

Apple ha scelto di chiamare questo showroom globale California Streaming. Si presume che in occasione di questa presentazione saranno protagonisti iPhone 13, iPhone 13 Pro e Apple Watches Series 7, che già da tempo sono stati anticipati da vari rumor.

Al momento l’immagine di copertina che presenta l’evento non rivela alcun indizio. Infatti è possibile vedere solamente un paesaggio californiano e il logo Apple centrale.

Apple Event diretta live streaming

L’Apple Event sarà trasmesso in streaming dallo Steve Jobs Theater dell’Apple Park di Cupertino. Il California Streaming dove si potrà guardare in diretta? Il live streaming sarà accessibile direttamente dal sito ufficiale Apple.

Proprio come gli eventi dello scorso anno, anche il California Streaming di settembre 2021 si terrà senza pubblico, per via della pandemia. Come per le altre presentazioni passate, anche in questo caso Apple regala agli utenti la possibilità di visionare il logo del keynote in realtà aumentata. Per farlo basta dirigersi a questo link e poi cliccare la mela morsicata.

Non appena avremo visionato l’evento California Streaming e scoperto quali dispositivi Apple effettivamente saranno presentati, provvederemo ad aggiornarvi.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.