Smartphone

Gfk: 720 milioni di smartphone venduti nel 2012, la Cina guida la domanda

Redazione | 27 Febbraio 2013

Smartphone

Al Mobile World Congress 2013 Gfk ha diffuso i dati sul mercato della telefonia mobile nel 2012 e come era […]

Al Mobile World Congress 2013 Gfk ha diffuso i dati sul mercato della telefonia mobile nel 2012 e come era già  emerso da altre analisi di mercato, viene confermata la crescita solo per il comparto smartphone (+ 56% rispetto al 2011) con 720 milioni di unità  vendute, a fronte di un calo del 14% della domanda di telefoni cellulari standard: 886 milioni le unità  vendute.

In Europa la telefonia mobile cresce del 34% ma è la Grande Cina, (ossia l’area che comprende Cina, Taiwan e Hong Kong) a presentare tassi di crescita del 133% e due telefoni su tre venduti in questa regione nel 2012 erano smartphone. Il mercato cinese, dice Gfk, non sta soltanto registrando i tassi di crescita più alti, ma anche la quota relativa maggiore di smartphone nel mercato complessivo dei telefoni cellulari.

Al contrario, solo il 50% delle vendite di telefonia in Europa riguarda gli smartphone, mentre i telefoni cellulari continuano a dominare in America Latina, Medio Oriente e Africa.

Per quanto riguarda i prezzi non ci sono stati vistosi cali: il costo medio di uno smartphone si aggira su 285 euro, ma si registra un aumento della domanda per i modelli inferiori ai 100 euro specie sul mercato cinese.

Rimane sempre alta la domanda per i modelli più costosi (oltre 400 euro), che sviluppano il 25% delle vendite complessive, mentre diminuiscono le vendite dei prodotti appartenenti alla fascia di prezzo tra 200 e 400 Euro (20% del totale mercato, -34%).

Gli smartphone si evolvono nel design e la tendenza attuale predilige modelli con schermi sempre più larghi e sottili: all’inizio del 2012, solo un telefonino su quattro venduto in Europa aveva schermi di oltre 3,8 pollici; nel periodo natalizio, un telefonino su sei aveva uno schermo più grande di 4.8 pollici. Uno smartphone su due ora ha un design più sottile, spesso meno di 10 mm, che compensa le maggiori dimensioni.

Per quanto riguarda la domanda di dispositivi abilitati alle reti 4G Lte essa è ancora condizionata dalla presenza di reti Lte nei singoli paesi: ad esempio in Corea del Sud e Giappone il 65% delle reti è Lte, in Europa e in Usa siamo al 16% di penetrazione mentre in altri paesi le percentuali sono molto inferiori.

Al contrario, la popolarità  degli smartphone con funzione NFC (Near Field Communication) è alta in tutte le aree geografiche: in Africa il 30% degli smartphone venduti sono dotati di tecnologie NFC, mentre in Europa gli smartphone NFC rappresentano il 26%.

Tutti gli smartphone poi hanno una videocamera integrata, spesso di standard elevato. Il 55% dei prodotti venduti offre una risoluzione di 5 megapixel o oltre. A questo si unisce la possibilità  di registrare video in alta definizione. In Europa, nel quarto trimestre del 2012, il 25% degli smartphone erano dotati di questa tecnologia, contro il 10% di un anno prima.

Per quanto riguarda i sistemi operativi, Android domina il mercato: due smartphone su tre venduti nel mondo operano con questo ambiente, mentre a fianco del rilancio dei sistemi operativi BlackBerry e Windows Phone, nuovi attori si stanno affacciando in questo segmento (vedi Firefox Os).

Il 2013 vedrà  secondo Gfk, un’ulteriore accelerazione della domanda di smartphone, con modelli disponibili anche al di sotto dei 200 euro, soprattutto in Cina e nei mercati emergenti, che continueranno a fare da traino. Per i cellulari tradizionali è invece previsto un ulteriore declino.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.