Project Ara potrebbe non vedere mai la luce

Il progetto di Google di costruire uno smartphone modulare con componenti intercambiabili potrebbe non vedere mai la luce, in quanto – stando a una fonte Reuters – Big G avrebbe deciso di sospendere Project Ara come parte delle proprie intenzioni di rivolgersi a un mercato mainstream.
Project Ara, infatti, richiederebbe la produzione di un set di componenti custom da assemblare tra loro per ottenere lo smartphone finale. Un dispositivo di questo tipo permetterebbe all’utente non solo di creare uno smartphone personalizzato, ma anche di poter aggiornare i componenti in modo specifico e mirato in funzione delle novità  tecnologiche: all’uscita di una nuova fotocamera sarebbe teoricamente possibile sostituire il modulo dedicato senza dover cambiare l’intero smartphone.

Un esempio di come potrebbe essere l'insieme dei componenti da assemblare sullo scheletro di base dello smartphone Project Ara.
Un esempio di come potrebbe essere l’insieme dei componenti da assemblare sullo scheletro di base dello smartphone Project Ara.

Al momento le notizie rigurdanti Project Ara non sono ancora state confermate e le stesse fonti lasciano presupporre che il progetto potrebbe essere congelato e non cancellato completamente.
Non sarebbe la prima volta che Google cancella un progetto che ha attirato l’attenzione di molti utenti finali – Google Glass vi dice nulla? – ma la notizia arriva proprio a ridosso dell’ultima parte dell’anno e del periodo indicato qualche mese fa da Google stessa come possibile momento per il rilascio di un prototipo avanzato prima del prospettato lancio di una versione comsumer per nel corso del prossimo anno.

Nessun Articolo da visualizzare