Le vendite dei Lumia non bastano a risollevare Nokia

nokia lumia 1020 bisGli ultimi risultati finanziari di Nokia per il secondo trimestre contengono una buona e una cattiva notizia. La buona è che gli smartphone Nokia Lumia basati su Windows Phone stanno vendendo bene: nel trimestre sono stati rilasciati 7,4 milioni di Lumia, +32% rispetto al trimestre precedente; la cattiva è che ciò non basta a fermare le perdite sul fatturato, che è stato pari a 5,7 miliardi di euro, in calo del 3% rispetto al trimestre precedente. Se si confronta l’andamento del primo semestre 2013 con quello del 2012 il calo è addirittura del 22% (nel primo semestre 2013 Nokia ha realizzato 11,5 miliardi di euro).

In realtà  il grosso del turn over Nokia lo realizza ancora con i cellulari più semplici come i Symbian o i nuovi Asha : 53,7 milioni le unità  vendute nel trimestre, (-4% trimestre su trimestre). Nel complesso la divisione Devices & Services ha subito un calo del 6% fermandosi a 2,7 miliardi di euro.

In crescita la piattaforma di servizi di geolocalizzazione Here che Nokia ha scelto di rendere disponibile anche ad altri produttori di telefoni mobili e che nel trimestre ha registrato +8%, realizzando 0,2 miliardi di euro di fatturato.

L’azienda spera di incrementare ulteriormente la quota di fatturato derivante dalle vendite di smart devices (i Nokia Lumia) e continuerà  ad investire anche su altre fasce di prodotti come i Nokia Asha (l’ultimo rilasciato è il Nokia l’Asha 501) che si posizionano in una fascia di prezzo inferiore ai 100 dollari. Con l’estate usciranno di scena anche i cellulari Symbian, altro cavallo di battaglia di Nokia, e quindi il futuro di Nokia sarà  davvero legato a doppio filo alla partnership con Microsoft.

Nessun Articolo da visualizzare