Smartphone

Doppio display per lo smartphone LG V10

Pasquale Bruno | 23 Aprile 2016

LG Smartphone

Ecco il primo (e per ora unico) esponente della nuova serie V di Lg, che va ad affiancare i più […]

Ecco il primo (e per ora unico) esponente della nuova serie V di Lg, che va ad affiancare i più noti G4 e G5 nella fascia più alta dell’offerta. Il V10 è uno smartphone evoluto con particolare accento sul lato multimediale, abbinato a una fotocamera con caratteristiche fuori dal comune.

Altro aspetto inedito è il doppio display. Quello principale è un Ips da ben 5,7″, che esibisce una risoluzione di 2.560 x 1.440 pixel. La qualità  è senza dubbio molto alta, con colori vivi ma non falsati, ottima nitidezza anche da vicino, angoli di visione elevati. Al di sopra di esso c’è un secondo display da 2,1″ con risoluzione di 1.040 x 160 pixel, il cui scopo principale è quello di mostrare le notifiche, che rimangono sempre visibili senza interferire con l’attività  corrente.

In più permette l’accesso alle app o ai contatti più utilizzati, il controllo del player audio/video, gli appuntamenti del giorno. Può essere in ogni caso personalizzato, ad esempio aggiungendo un link alle app preferite. Questo display, che abbiamo trovato utile in particolare per i messaggi di sistema, contribuisce a far lievitare le dimensioni del V10, che con 160 mm di altezza è piuttosto ingombrante e ricade più che altro nella categoria dei phablet che in quella degli smartphone.

lg-v10-apertura

Il telaio del V10 è costruito in vetro e in metallo, mentre sul lato posteriore troviamo una cover rimovibile in silicone speciale. Ha una finitura zigrinata e un grip invidiabile, inoltre rende il telefono più robusto contribuendo non poco ad assorbire gli urti.

All’interno c’è un processore Qualcomm a sei core, uno Snapdragon 808 a 1,8 GHz (precisamente ha due core Cortex A57 a 1,8 GHz e quattro core A53 a 1,4 GHz). È affiancato da ben 4 Gbyte di Ram. La potente Gpu Adreno 418 fa del proprio meglio per gestire l’elevata risoluzione del display; complice la presenza di sei core anziché otto come su altri prodotti top di gamma, i risultati dei test sono inferiori rispetto ad alcuni concorrenti di pari prezzo. In ogni caso il V10 ha un funzionamento sempre fluido, anche con i giochi, e il calore prodotto è moderato.

Da sinistra, l'interfaccia Lg è tra le nostre preferite per pulizia ed efficienza; la modalità  dual window che permette di tenere aperte due app contemporaneamente; il pannello di gestione del secondo display.

Da sinistra, l’interfaccia Lg è tra le nostre preferite per pulizia ed efficienza; la modalità  dual window che permette di tenere aperte due app contemporaneamente; il pannello di gestione del secondo display.

Veniamo ora all’evoluta fotocamera: diciamo subito che foto e video hanno una qualità  davvero rimarchevole, con scatti puliti e a fuoco anche se le condizioni di luce non sono ideali. Il sensore principale è da 16 Mpixel, l’obiettivo ha un’apertura massima di F/1.8 ed è dotato di uno stabilizzatore ottico. Un telemetro laser permette una messa a fuoco precisa e un sensore cromatico provvede al corretto bilanciamento dei colori. Sul frontale c’è un sensore da 5 Mpixel con doppio obiettivo, normale e grandangolare a 120 gradi. L’app fotocamera di Lg consente anche di attivare una modalità  manuale per controllare con precisione tutti i parametri di scatto, dal tempo al bilanciamento di bianco.
[divider]
In vendita su Amazon.it
[asa PCPRO]B019DV8V8Y[/asa]
[divider]
Si possono salvare i file in formato Raw e attivare modalità  di ripresa video come time lapse, slow motion (Full Hd a 120 fps) e ripresa 4K. È l’app più evoluta che ci sia capitato di vedere su uno smartphone. Anche l’audio è di qualità  grazie al Dac a 32 bit aggiuntivo, sia per le chiamate telefoniche sia per i file audio e video. Gli auricolari in dotazione, realizzati insieme ad AKG, sono il complemento ideale per ascoltare musica.

La cover rimovibile consente di accedere rapidamente alla batteria da 3.000 mAh, che alla fine si è rivelato il punto debole di tutto il sistema. Con un utilizzo misto si arriva al limite della giornata di utilizzo, rendendo obbligatoria una ricarica notturna. Il grande display e quello aggiuntivo evidentemente hanno un impatto importante sui consumi elettrici.

In definitiva il V10 ci sembra paragonabile più alla serie Note di Samsung che ad altri smartphone top di gamma, anche solo per le dimensioni. Se cercate un dispositivo con uno schermo molto ampio e nitido, non vi serve un pennino e volete una fotocamera davvero evoluta, il V10 può essere una valida soluzione. Non trascurate l’ingombro e anche il peso, quasi 200 grammi, decisamente importanti e che rendono complicato l’utilizzo con una sola mano. Il prezzo di listino di 749 è oggettivamente alto, ma il V10 si può attualmente trovare su strada anche a 150 euro in meno.

[box type=”shadow” ]
Caratteristiche tecniche
Display: Ips 5,7″ 2.560 x 1.440, 515 ppi • Cpu: Qualcomm Snapdragon 808, exa core 1,8 GHz • Gpu: Adreno 418 • Memoria (Gbyte): 4 • Storage interno (Gbyte): 32 • Slot di espansione: micro Sd fino a 2 TB • Fotocamera post.: 16 Mpixel, autofocus laser, stabilizzatore • Fotocamera ant.: Dual camera 5 Mpixel • Apparato radio: 4G/Lte-Hspa-Gsm • Connettività : Wi-Fi 802.11ac, Bluetooth 4.1 LE, Usb 2.0, Nfc, Ir • Sensori: Accelerometro, giroscopio, prossimità , luminosità , bussola, impronte digitali • Gps integrato: Sì • Radio Fm: Sì • Batteria (mAh): 3.000 • Dimensioni (mm): 159 x 79 x 8,6 • Peso (g): 192 • Sistema operativo: Android 5.1
[/box]

Lg V10

Euro 749 Iva inclusa

PRO
Ottima fotocamera
Nitidezza del display
Dotazione molto completa

CONTRO
Peso e dimensioni elevate
Prestazioni non al top
Costo elevato

Produttore: Lg, www.lg.com

LG Wing

Smartphone

LG Wing, migliora l’esperienza dual screen

Luca Colantuoni | 31 Dicembre 2020

LG Smartphone

Il produttore coreano ha rilasciato un aggiornamento software per LG Wing che migliora l’esperienza d’uso con i due schermi.

Il produttore coreano ha deciso di offrire agli utenti smartphone che si distinguono da quelli della concorrenza. Uno di essi è LG Wing, disponibile anche in Italia da fine ottobre. Per sfruttare meglio i due schermi è stato rilasciato un aggiornamento software che migliora l’esperienza d’uso con questo originale dispositivo.

Al momento le novità sono riservate alla versione venduta negli Stati Uniti da Verizon, ma nei prossimi giorni l’update verrà distribuito anche per le versioni internazionali dello smartphone. L’aggiornamento risolve innanzitutto alcuni difetti estetici. Ora sullo schermo secondario vengono mostrati i nomi delle app, mentre le app con icone simili, i widget dei contatti e le scorciatoie sono più facilmente distinguibili.

La novità più utile riguarda lo switch delle app tra i due schermi. L’utente può utilizzare specifici comandi nel menu rapido oppure usare una gesture (swipe con tre dita) per spostare un’app da uno schermo all’altro. È stato inoltre aggiunto un pulsante Riavvia per le app di terze parti che non sono visualizzate correttamente dopo lo switch.

In precedenza era possibile mostrare i controlli multimediali sul secondo schermo solo per alcune app (ad esempio YouTube). Ora la funzionalità è disponibile per tutte le app. Altri miglioramenti sono la scansione dei codici QR con l’app Fotocamera, nuovi wallpaper e le patch di sicurezza di novembre.

LG Wing ha uno schermo principale FullVision P-OLED da 6,8 pollici (2460×1080 pixel) e un display secondario G-OLED da 3,9 pollici (1240×1080 pixel). La dotazione hardware comprende il processore octa core Snapdragon 765G con modem 5G integrato, 8 GB di RAM e 128 GB di storage, espandibili con schede microSD.

Per le fotocamere posteriori sono stati scelti sensori da 64, 13 e 12 megapixel (standard, grandangolare e ultra grandangolare con gimbal), mentre la fotocamera frontale pop-up ha un sensore da 32 megapixel. Il prezzo è 1.299,90 euro.

LG Stylo 7 5G

Smartphone

LG Stylo 7 5G, primi render dello smartphone

Luca Colantuoni | 30 Dicembre 2020

LG Smartphone

I primi render del nuovo LG Stylo 7 5G mostrano la fotocamera frontale in-display, il lettore di impronte digitale laterale e l’alloggiamento della stilo.

La stilo diventerà l’accessorio più famoso del 2021. Samsung aggiungerà il supporto al Galaxy S21 Ultra e forse al Galaxy Z Fold 3, ma anche altri produttori offriranno smartphone con una stilo. LG ha previsto il lancio della serie Stylo 7 con due modelli (LTE e 5G). I primi render dello Stylo 7 5G sono stati pubblicati online dal noto leaker Steve Hemmerstoffer (alias @OnLeaks).

Rispetto all’attuale Stylo 6 ci sono diversi miglioramenti estetici. Lo Stylo 7 5G avrà una fotocamera frontale in-display, quindi il notch verrà sostituito da un piccolo foro al centro della parte superiore. Per quanto riguarda la diagonale dello schermo non si prevedono novità. Anche il nuovo smartphone dovrebbe avere un display da 6,8 pollici con risoluzione full HD+.

I render evidenziano altre modifiche al design. Il modulo fotografico (orizzontale nello Stylo 6) è stato ruotato di 90 gradi e spostato nell’angolo superiore sinistro. Al suo interno ci sono tre lenti e il flash LED. Non sono note le specifiche di sensori e obiettivi. Il lettore di impronte digitali (sul retro nello Stylo 6) è stato spostato sul lato destro (sotto il pulsante di accensione).

LG Stylo 7 5G

Lungo il bordo inferiore si vedono inoltre la griglia dell’altoparlante, la porta USB Type-C, il jack audio da 3,5 millimetri e soprattutto l’alloggiamento per la stilo, come nella serie Galaxy Note di Samsung. Secondo il leaker, le dimensioni dello smartphone sono 170,4×77,2×8,8 millimetri (10 millimetri considerando la sporgenza del modulo fotografico posteriore).

Essendo un dispositivo di fascia bassa è probabile che LG scelga ancora un processore MediaTek. Non è possibile prevedere l’eventuale distribuzione in Italia (lo Stylo 6 non è mai arrivato). Gli utenti possono comunque acquistare una valida alternativa, ovvero il Motorola Moto G Pro.

LG QNED Mini LED TV

Display

LG QNED, prime TV 4K e 8K con Mini LED

Luca Colantuoni | 29 Dicembre 2020

LG SmartTV

Le nuove QNED TV di LG utilizzano una retroilluminazione con Mini LED che permettono di migliorare la luminosità e il contrasto delle immagini.

LG ha annunciato una nuova serie di TV LCD che verranno mostrate durante l’evento virtuale del CES 2021 di Las Vegas. Si tratta delle QNED TV con Mini LED, una tecnologia molto recente che permette di migliorare la luminosità e il contrasto delle immagini.

L’acronimo QNED significa Quantum Nano Emitting Diode e indica la presenza di tre tecnologie che consentono di migliorare la qualità delle immagini (ma non al livello delle TV OLED). Quantum Dot e NanoCell sono utilizzate per avere una maggiore profondità di colore, mentre la luminosità e il contrasto vengono aumentati con i Mini LED.

LG QNED Mini LED TV

Le attuali TV LCD hanno una retroilluminazione a LED che coprono i lati oppure l’intera superficie posteriore (Edge LED o Direct LED). Altre tecnologie, come Local Dimming e Full Array Local Dimming, consentono di incrementare il contrasto e quindi la qualità dei neri. Con la tecnologia Mini LED è possibile ridurre la dimensione dei LED e quindi incrementare il loro numero (quasi 30.000 nel modello da 86 pollici). Si ottiene così un aumento della luminosità e un numero maggiore di zone di dimming.

Le nuove QNED TV di LG offrono dunque il meglio possibile per le TV LCD in termini di luminosità, contrasto e livello dei neri. Il produttore coreano annuncerà 10 modelli con risoluzione 4K e 8K, diagonale fino a 86 pollici e refresh rate fino a 120 Hz. I prezzi verranno comunicati durante il CES 2021 di Las Vegas, ma sicuramente saranno superiori a quelli delle TV NanoCell. Le QNED TV potrebbero essere una valida alternativa alle più costose TV OLED.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.