Smartphone

Samsung Galaxy Note 8

Pasquale Bruno | 10 Novembre 2017

Samsung SchedaComparativa Smartphone

Torna il re dei phablet con un impressionante schermo da 6,3” e tante funzioni evolute. Decisamente più complesso e sofisticato del Galaxy S8+, ha però un prezzo impegnativo.

Con il Note 8 Samsung vuole far dimenticare lo scivolone preso con il precedente Note 7 e le sue batterie a rischio esplosione; non c’era nessun margine di errore, il nuovo modello doveva essere perfetto per riguadagnare la fiducia degli utenti. L’obiettivo, secondo noi, è stato centrato, anche se il Note 8 non è ancora perfetto. È un phablet eccezionale sotto tanti punti di vista, con caratteristiche uniche e probabilmente il miglior display in circolazione; l’unico vero punto debole è la batteria, che non riesce a offrire un’autonomia convincente. Si raggiunge a stento la fine della giornata, e se si utilizza parecchio la navigazione Gps si rischia di arrivare a sera e dover attivare la modalità di risparmio energetico. Il Note 8 è davvero assetato di energia; qualcosa si può guadagnare disattivando la funzione always on del display (che mostra informazioni utili anche quando il telefono è in stand-by).

S-Pen integrata: il pennino trova posto in un alloggiamento apposito. Ora è molto più preciso, più sensibile ed è del tutto privo di ritardi nel tracciamento.

Il display del Note 8 è un imponente 6,3 pollici e di conseguenza peso e dimensioni sono superiori a tutti gli altri modelli di questa rassegna; il fatto però di essere curvo e totalmente senza bordi, insieme al rapporto di 18,5:9, lo rende abbastanza maneggevole, sicuramente più degli altri Note del passato. È solo poco più ingombrante di un S8+. La tecnologia Super Amoled qui trova la sua massima espressione e vedere film e fotografie su questo display è uno spettacolo. Unica cosa, i colori sono poco aderenti alla realtà, con tinte molto sature ma con un nero davvero degno di questo nome. La luminosità è molto elevata e la lettura sotto il Sole diretto non è mai un problema. Il telaio è spesso 8,6 mm, la parte posteriore è in vetro ma ha un grip soddisfacente, il tutto è impermeabile a polvere e liquidi secondo lo standard IP68. Il sensore si trova sulla parte posteriore ed è decentrato: il risultato è che spesso non si becca al primo colpo a causa della posizione innaturale. Può venire in aiuto il riconoscimento facciale o quello dell’iride, ma anche qui c’è qualche problema; il secondo in particolare, funziona bene se non si portano occhiali e se le condizioni di luce sono favorevoli.

Il sensore per le impronte è posto sul retro in posizione decentrata e non sempre si riesce ad attivare al primo tentativo.

La doppia fotocamera è senza mezzi termini ottima: quella primaria ha un sensore da 12 Mpixel con apertura massima F/1.7, quella secondaria ha un fattore zoom 2X, con sensore sempre da 12 Mpixel ma apertura F/2.4. Entrambe sono stabilizzate. La prima rende molto bene quando c’è poca luce, ha un autofocus rapido e preciso e gli scatti sono sempre di ottima qualità; la seconda apre la strada a un nuovo modo di intendere le macro o i ritratti, con un’ottima gestione dello sfocato e con una messa a fuoco precisa anche se si è molto vicini al soggetto.

Da sinistra, l’interfaccia Samsung Experience giunta alla versione 8.5; il potente blocco note con tanti strumenti di disegno; il menu pop-up che compare non appena si estrae la S-Pen dal suo alloggiamento.

Anche i video (persino a risoluzione 4K) sono sempre fluidi e stabili. Una nota di merito anche alla fotocamera anteriore, che giova anch’essa di un luminoso obiettivo F/1.7 e che permette selfie di ottima qualità in qualsiasi situazione.
Il Note è unico perché ha di serie il pennino, l’ormai famosa S-Pen che scompare in un alloggiamento nel telaio. È diventato molto preciso, si disegna con un tratto sottilissimo senza problemi e con una totale assenza di lag. Riconosce 4.096 livelli di pressione e funziona talmente bene che si può usare anche per le operazioni comuni (durante la navigazione Web, per esempio), scoprendo una velocità di azione non ottenibile con le dita. Dal canto suo, il processore Exynos ha mostrato ottime prestazioni, leggermente superiori rispetto agli altri top di gamma di Qualcomm o Hisilicon, senza neanche scaldare tanto. Merito anche dei 6 GB di Ram che aiutano molto nel multitasking. Da segnalare la presenza del doppio slot per Sim Card (uno dei quali utilizzabile per la micro Sd) che rende questo Note 8 molto più versatile di prima, e il modem 4G Cat.16, uno dei più veloci in assoluto. Ottima la qualità delle chiamate, lo speaker integrato è nella media ma in dotazione ci sono degli auricolari di qualità firmati AKG.

PRO: Display eccellente / Potente e ricco di funzioni / S-Pen efficace

CONTRO: Autonomia migliorabile / Posizione del sensore biometrico / Riconoscimento facciale e dell’iride da affinare

Torna alla comparativa

Galaxy S21 Ultra render

Smartphone

Galaxy S21, teaser ufficiale anticipa il lancio

Luca Colantuoni | 31 Dicembre 2020

Samsung Smartphone

In attesa dell’annuncio dei nuovi Galaxy S21, prevista per il 14 gennaio, Samsung ha mostrato in un video le principali novità della serie.

Samsung non ha ancora comunicato la data dell’evento Unpacked riservato ai Galaxy S21, ma il lancio imminente (forse il 14 gennaio) è stato indirettamente confermato dal produttore coreano con un breve video che mostra le principali innovazioni estetiche introdotte dal primo modello della serie. In base alle ultime indiscrezioni sembra certa l’assenza del caricabatteria nelle confezioni.

La serie Galaxy S è stata introdotta nel 2010. Il primo modello aveva uno schermo da 4 pollici, enormi cornici e il famoso pulsante Home. Il Galaxy S II del 2011 aveva uno schermo da 4,27 pollici e cornici laterali più sottili. Con il Galaxy S III (2012), uno dei modelli di maggior successo, sono stati apportati diversi cambiamenti, tra cui gli angoli curvi del telaio. Lo schermo era da 4,8 pollici.

Poche novità invece per il Galaxy S4 (2013) con schermo da 5 pollici. Le novità principali del Galaxy S5 (2014) sono state la resistenza all’acqua (IP67), lo schermo da 5,1 pollici e il lettore di impronte digitali.

Il Galaxy S6 (2015), venduto in tre varianti, aveva un nuovo design e una cover in vetro, ma Samsung ha rimosso la resistenza all’acqua e lo slot microSD. Queste ultime due caratteristiche sono tornate con la serie Galaxy S7 (2016). Con la serie Galaxy S8 (2017) è stato rimosso il pulsante Home, mentre il lettore di impronte è stato spostato sul retro, accanto alla fotocamera.

La serie Galaxy S9 (2018) ha introdotto pochi miglioramenti, tra cui il lettore di impronte digitali spostato sotto la fotocamera posteriore. Con la serie Galaxy S10 (2019) sono arrivati il design Infinity-O (foro nello schermo per la fotocamera frontale) e il lettore di impronte digitali ad ultrasuoni per i modelli più costosi.

Per la serie Galaxy S20 (2020) il foro della fotocamera frontale è stato spostato al centro, mentre quelle posteriori sono state spostate a sinistra. La serie Galaxy S21, attesa per il 14 gennaio, dovrebbe includere tre modelli (S21, S21+ e S21 Ultra), dei quali sono circolate numerose indiscrezioni. Il Galaxy S21 Ultra supporterà la stilo S Pen. Nella confezione ci sarà solo il cavo USB Type-C. Samsung ha deciso di eliminare caricabatteria e auricolari.

Galaxy S21 e S21+ leak

Smartphone

Galaxy S21 e S21+, specifiche complete

Luca Colantuoni | 28 Dicembre 2020

Samsung Smartphone

Queste sono le specifiche complete dei Galaxy S21 e S21+ che Samsung dovrebbe annunciare il 14 gennaio 2021, insieme al Galaxy S21 Ultra.

Tra circa due settimane (14 gennaio 2021) dovrebbero essere annunciati i nuovi smartphone di Samsung. Il Galaxy S21 Ultra è ovviamente il modello migliore, ma anche i Galaxy S21 e S1+ avranno interessanti caratteristiche. Il noto leaker Roland Quandt ha pubblicato le specifiche complete e i possibili prezzi europei dei due smartphone.

Come è noto, Galaxy S21 e S21+ avranno un design praticamente identico. L’unica differenza visibile è la diagonale dello schermo (6,2 pollici per Galaxy S21 e 6,7 pollici per Galaxy S21+). Il metallo del frame copre il modulo fotografico posteriore che include tre lenti. La cover del Galaxy S21 dovrebbe essere in plastica, mentre quella del Galaxy S21+ sarà probabilmente in vetro.

Secondo il leaker, entrambi i modelli avranno uno schermo Dynamic AMOLED 2X, protetto dal Gorilla Glass 7 (Victus), con risoluzione full HD+ (2400×1080 pixel) e refresh rate massimo di 120 Hz. Al centro della parte superiore c’è un piccolo foro per la fotocamera frontale da 10 megapixel.

La dotazione hardware delle versioni che arriveranno in Europa includeranno il processore Exynos 2100, 8 GB di RAM, 128/256 GB di storage, fotocamere posteriori con sensori da 64, 12 e 12 megapixel (standard, ultra grandangolare e tele con zoom ottico 3x).

La connettività verrà garantita dai moduli WiFi 802.11ax, Bluetooth 5.0, GPS, Galileo, NFC, LTE e 5G SA/NSA. Non mancheranno ovviamente la porta USB Type-C, il lettore di impronte digitali in-display e la certificazione IP68. Altra differenza sarà la capacità della batteria: 4.000 mAh per Galaxy S21 e 4.800 mAh per Galaxy S21+. Oltre alla ricarica rapida via cavo ci sarà anche la ricarica wireless.

Nessun dubbio sul sistema operativo: Android 11 con interfaccia One UI 3.1. Questi sono infine i possibili prezzi in Europa:

  • Samsung Galaxy S21 128GB: 849 euro
  • Samsung Galaxy S21 256GB: 899 euro
  • Samsung Galaxy S21 Plus 128GB: 1.049 euro
  • Samsung Galaxy S21 Plus 256GB: 1.099 euro
Samsung S Pen

Smartphone

Galaxy S21 Ultra, FCC conferma la stilo S Pen

Luca Colantuoni | 23 Dicembre 2020

Samsung Smartphone

Un documento della FCC conferma il supporto per la S Pen da parte del Galaxy S21 Ultra, il modello di punta della serie che Samsung dovrebbe annunciare il 14 gennaio.

Il Presidente della divisione mobile di Samsung ha promesso l’arrivo su altri smartphone di alcune funzionalità della serie Galaxy Note, senza tuttavia nominare la stilo S Pen. Sul sito della FCC (Federal Communications Commission) è apparso un documento che conferma il supporto del noto accessorio per il Galaxy S21 Ultra.

La FCC è l’agenzia governativa degli Stati Uniti che rilascia le certificazioni per l’uso delle varie frequenze radio. Il documento riporta i risultati dei test per il dispositivo Samsung con model number SM-G998B che corrisponde al Galaxy S21 Ultra. In particolare, i test riguardano due intervalli di frequenza: 110-148 kHz e 0,53-0,6 MHz. Il primo è quello relativo alla ricarica wireless mediante induzione elettromagnetica.

L’intervallo 0,53-0,6 MHz viene invece utilizzato per rilevare il movimento della S Pen con le modalità Hover e Click. Si tratta delle modalità che permettono di usare la stilo per eseguire determinate operazioni senza toccare lo schermo dello smartphone. Ciò conferma che il dispositivo testato supporta la S Pen.

L’accessorio reso popolare dalla serie Galaxy Note non verrà tuttavia venduto insieme al Galaxy S21 Ultra, ma dovrà essere acquistato a parte. Lo smartphone non avrà nemmeno l’alloggiamento per la stilo. Samsung offrirà specifiche custodie per fissare la S Pen. Il documento conferma inoltre la presenza di altri chip wireless: Wi-Fi 6E, Bluetooth, NFC, UWB, LTE e 5G.

La serie includerà anche i modelli Galaxy S21 e Galaxy S21+. L’annuncio dovrebbe avvenire il 14 gennaio, mentre il lancio sul mercato è previsto per il 29 gennaio. Samsung comunicherà la data dell’evento Unpacked nei prossimi giorni.

Login

Password dimenticata?

Password dimenticata?

Inserisci i tuoi dati dell'account e ti invieremo un link per reimpostare la tua password.

Il link di reset della password sembra che sia invalido o scaduto.

Login

Privacy Policy

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.