smartphone-10-anni-mercato-saturo

Smartphone: dopo un decennio il mercato è saturo

Sono trascorsi ormai 10 anni da quando gli smartphone sono diventati oggetti tecnologici sufficientemente diffusi e richiesti dagli utenti e, secondo gli ultimi dati relativi alle previsioni di vendita del 2016 di IDC, quest’anno il comparto conoscerà  una crescita pari a solo l’1.6 percento, totalizzando vendite per 1.46 miliardi di unità , un rallentamento netto rispetto alla crescita del 10.6 percento registrata nel 2015 rispetto al 2014.

IDC, nel suo report, indica come ormai il mercato sia giunto a saturazione, essendo sostanzialmente sostenuto più dalla sostituzione di device diventati ormai obsoleti da parte dell’utenza, piuttosto che sulla conquista di una nuova fascia di utenza e, soprattutto, dando uno sguardo alle cifre e alle considerazioni, si comprende come la fidelizzazione sia diventato il segreto del successo di un OS piuttosto che di un altro.

Il sistema operativo più diffuso, secondo IDC, è Android (con l’85.3 percento del mercato), dietro al quale si colloca iOS con il 13.9 percento (con una contrazione della market share del 12% rispetto al 2015). L’analista – relativamente al nuovo iPhone – ha indicato nella probabile assenza del jack da 3.5 millimetri e in un aggiornamento ridotto le possibili (e ulteriori) ragioni alla base del calo delle spedizioni del Melafonino per il 2016.

L’analista, infine, sottolinea come il 2017 dovrebbe tuttavia rappresentare un anno di ripresa per il comparto – soprattutto grazie ai mercati emergenti – mentre le sue previsioni per USA, Canada, Europa e Giappone indicano sostanziali contrazioni. Sarà  probabilmente la prossima introduzione di soluzioni basate sulla realtà  virtuale, in questi device, a segnare la rinascita del mercato degli smartphone.

Nessun Articolo da visualizzare