SumUp, un nuovo modo di pagare con lo smartphone

Arriva anche nel nostro paese una soluzione destinata alle piccole medie imprese e i piccoli punti vendita che spesso non possono permettersi di aderire ai circuiti dei pagamenti elettronici tradizionali perché troppo costosi. SumUp è la start up che ha sviluppato un sistema innovativo di accettare i pagamenti con carte di credito basato, sull’uso di smartphone o tablet sia Apple che Android.

Qualsiasi commerciante può trasformare il proprio telefono in un registratore di cassa capace di gestire e contabilizzare pagamenti in modo rapido e sicuro. SumUp non comporta costi fissi e utilizza una app più un lettore di carte di credito che viene fornito gratuitamente agli esercenti. L’unico costo previsto è la percentuale del 2,75% che viene trattenuta su ogni transazione effettuata. I commercianti dovranno semplicemente collegare i lettori forniti da SumUp al loro smartphone o tablet,  sia in ambiente IOS che Android e una volta aperta la app dedicata SumUp, digitare la cifra da trasferire.

A questo punto il cliente potrà  inserire nel lettore la carta di credito (sono supportati i circuiti Visa e MasterCard) e autorizzare la transazione firmando con un dito sullo schermo touch screen dell’apparecchio.

La app confermerà  sullo schermo l’avvenuta transazione e invierà  un Sms o una mail al cliente con la ricevuta. Il sistema adotta i criteri di sicurezza della crittografia a 256 bit durante i trasferimenti dei dati di pagamento; tutti i dati sensibili vengono memorizzati  in ambienti a elevata sicurezza e mai direttamente sul dispositivo.

Il  mercato italiano ben si presta a essere ricettivo per SumUp, vista l’elevata presenza di piccole imprese (oltre 4 milioni) e l’ampia penetrazione di smartphone. Per i piccoli commercianti e anche i liberi professionisti questa soluzione rappresenta un sistema di Pos mobile sicuro e valido privo dei costi e della burocrazia richiesta dalla gestione dei terminali POS tradizionali.

Nessun Articolo da visualizzare