Telefono, e-mail e Gps: il nuovo Blackberry sa fare tutto

Il Curve 8310 abbina le funzioni di messaggistica push alla navigazione satellitare, ma la connettività  è solo Gprs.

Esclusiva Vodafone fino al 31 ottobre. Introdotto in Europa nel 2001 da Rim (Research In Motion), Blackberry è divenuto uno degli strumenti di produttività  in movimento più diffusi in ambito Itc, con una base installata di oltre 9 milioni di utenti in tutto il mondo; con Blackberry l’azienda canadese ha lanciato il primo servizio di push e-mail che consente di ricevere in tempo reale le proprie missive sul dispositivo mobile: il fattore si è rivelato la chiave del successo dell’azienda.

 

di Simone Zanardi

 

Con il passare degli anni le applicazioni dei dispositivi si sono arricchite per meglio rispondere alle esigenze di comunicazione dei professionisti in movimento; i terminali hanno così inglobato dapprima funzioni telefoniche, e quindi browser Web, Instant Messaging e strumenti di produttività  evoluti. Rim ha anche aperto la gamma agli utenti consumer con modelli come Blackberry Pearl, recensito sul numero 192 di PC Professionale). Il nuovo modello Curve 8310 rappresenta un ulteriore passo verso l’integrazione, potendo contare per la prima volta su di un ricevitore Gps integrato; in questo modo il Blackberry può fungere anche da navigatore satellitare, funzione presente in un numero sempre maggioriedi smartphone e Pda evoluti.

BB1-300L’ultimo arrivato in casa Rim si presenta come il modello più compatto e leggero dell’intera gamma con tastiera estesa Qwerty; in effetti, con i suoi soli 107 x 60 x 15,5 mm e un peso di appena 111 grammi, l’8310 esalta la portabilità  del terminale senza sacrificarne l’ergonomia, da sempre punto di forza dei Blackberry.

Il telaio offre un’eccellente sensazione di robustezza, mentre la tastiera è tra le migliori Qwerty disponibili sul mercato degli handheld. Ottima anche la qualità  audio delle conversazioni, mentre l’altoparlante vivavoce integrato offre un buon confort acustico solo in ambienti silenziosi.

Come strumento di navigazione è presente la trackball centrale lanciata dai modelli Pearl e che ha sostituito con successo la classica rotellina laterale dei primi modelli Blackberry. Al suo fianco troviamo quattro pulsanti di buone dimensioni riservati alle principali operazioni telefoniche e alla navigazione tra i menu. Lateralmente sono invece presenti i tasti riservati all’attivazione dei comandi vocali, alla regolazione del volume e all’attivazione della fotocamera da 2 megapixel integrata sulla parte posteriore dell’unità .

 

A livello hardware il dispositivo si contraddistingue per la presenza del già  citato ricevitore Gps integrato, grazie al quale l’8310 può svolgere le funzioni di navigatore portatile per auto o uso pedestre (non sono però inclusi nella confezione né un supporto a ventosa per parabrezza né un alimentatore da 12 volt per presa accendisigari). Il display sfrutta un sensore di luce ambientale per regolare la luminosità  in modo dinamico e ottimizzare l’autonomia, che grazie alla batteria agli ioni di litio da 1100 mAh può raggiungere i 17 giorni in stand-by e 4 ore in conversazione. La memoria flash interna da 64 MByte può essere espansa tramite schede microSD (nellla confezione è fornita una memoria da 1 gigabyte).

PCProfessionale © riproduzione riservata.