Smartphone

Ultrasottile e leggero ma non è un netbook

Pasquale Bruno | 13 Agosto 2009

Con un peso di 1,3 chili e un display da 13 pollici, l’MSI X340 prosegue sulla strada tracciata dal Macbook Air ma viene offerto a meno di mille euro.

219-msi-x340-1.jpg

Al momento della sua presentazione, avvenuta il 15 gennaio 2008, il Macbook Air ebbe il merito di inaugurare un nuovo segmento di mercato. Il portatile di Apple non assomigliava a nient’altro allora disponibile: aveva un display da 13 pollici ma un spessore estremamente sottile che gli permetteva un peso di soli 1,3 kg, inferiore persino ad alcuni modelli con display da 12 pollici. Massima portabilità , dunque, ma senza sacrificare l’ergonomia: l’ampiezza del monitor e della tastiera permettevano un utilizzo comodo e agevole, senza gli inevitabili sacrifici a cui erano soggetti gli ultraportatili di quei tempi, tipicamente dotati di un più piccolo display da 12 pollici. Non ultimo, il Macbook Air diventò presto un oggetto di design, grazie alla sua estetica ricercata.
Forte del successo ottenuto, nonostante il prezzo elevato con cui fu introdotto il Macbook Air, questo segmento di mercato sta uscendo dalla nicchia arricchendosi di nuovi modelli. MSI ha presentato l’X340, oggetto di questa prova, Olidata ha annunciato il suo Altro al CeBIT, Asus ha introdotto le serie U e UX e presto dovrebbero essere svelate altre interessanti novità . Questi modelli hanno una particolarità  in comune: vengono offerti a prezzi inferiori ai mille euro, molto meno rispetto al Macbook Air. È bene inoltre chiarire che tali prodotti non sono dei netbook: si tratta di computer portatili veri e propri con componenti standard e con alte prestazioni, dotati di funzionalità  ben superiori.
219-msi-x340-2.jpg
L’MSI X340 è il top di gamma della nuova serie X-Slim, che attualmente comprende tre modelli. I colori disponibili sono bianco, nero o silver. Quello base, denominato X320, prevede un processore Atom Z530 e rappresenta un ponte tra il segmento netbook e quello dei notebook; viene offerto a circa 750 Euro Iva Inclusa. Il modello di fascia media ha invece un processore Intel Celeron e costa 799 Euro. La nostra configurazione prevede una Cpu Intel Core 2 Solo a 1,2 GHz e viene venduta a 949 Euro. MSI ci ha segnalato che i modelli in vendita avranno un processore SU3500 a 1,4 GHz e disco da 500 Gbyte, a parità  di prezzo. La piattaforma hardware utilizzata è quella Intel destinata agli ultraportatili più sofisticati, basata sul chipset GS45. Tale chipset deriva dal noto GM45, utilizzato sui notebook Centrino 2, e integra un acceleratore grafico X4500 HD. È una soluzione decisamente più moderna e veloce rispetto a quelle utilizzate sui netbook, specie dal punto di vista grafico.
219-msi-x340-3.jpg
Il processore Core 2 Solo SU3300 è una versione a basso consumo che utilizza un unico core Penryn a 45 nanometri. Progettato espressamente per i notebook più piccoli, misura appena 22×22 mm e consuma 5,5 watt. La frequenza di clock è di 1,2 GHz, con un bus a 800 MHz. Prevede il sistema di risparmio energetico Enhanced SpeedStep e le estensioni a 64 bit. La cache è di 3 Mbyte. D’altro canto, si tratta di un processore a singolo core e non è presente nemmeno la tecnologia HyperThreading, che permette di simularne due. Considerata la bassa frequenza di clock, le prestazioni non sono particolarmente entusiasmanti: secondo i nostri test sono comunque molto superiori a qualsiasi soluzione Atom ma non paragonabili a quelle offerte dalle Cpu dual core più economiche. Un Macbook Air, anche nella prima versione dotata dell’obsoleta Cpu Merom dual core, rimane sempre più veloce. In ogni caso, le prestazioni dell’X340 rimangono più che sufficienti per i compiti per cui è stato progettato: è un oggetto leggero ad alta portabilità  e non certo una macchina su cui fare elaborazione grafica 3D, perfettamente in grado di gestire il normale lavoro di produttività , la navigazione Web e le varie attività  multimediali, compresa la visione di filmati. Per chi vuole di più, l’X340 è disponibile anche con Cpu SU9600 a 1,6 GHz al prezzo di 1.199 Euro.

asus-n-voto.pngIl sistema operativo fornito è Windows Vista Home Premium; per guadagnare un po’ di velocità  in più consigliamo al limite di disattivare l’interfaccia Aero 3D.
Il disco fisso è un modello standard da 2,5 pollici, prodotto da Western Digital e con capacità  di 320 Gbyte. È un modello affidabile e capace di buone prestazioni. La memoria standard consiste in un unico modulo da 2 Gbyte di Ddr-2; lo zoccolo non è direttamente accessibile e tale quantitativo va considerato come il massimo installabile. Il chipset in sé supporta fino a 8 Gbyte, ma la disponibilità  di un unico zoccolo Sodimm e la necessità  di smontare l’intero notebook per accedervi sono un ostacolo notevole.
Ovviamente manca l’unità  ottica integrata, che avrebbe fatto lievitare peso e spessore. In caso di necessità  si può collegare un masterizzatore (opzionale) a una delle due porte Usb. Sul lato sinistro del telaio sono presenti una porta Hdmi e una Vga analogica, più il connettore di rete e uno slot per schede di memoria Sd. Dal lato opposto troviamo le due Usb, gli jack per microfono e cuffia e la porta di alimentazione. Non ci sono altre possibilità  di connessione; questo è un limite comune ai notebook ultrasottili, e il Macbook Air offre ancora meno. La scheda Wireless Intel è di ultima generazione e supporta lo standard 802.11n; Bluetooth è integrato, insieme all’immancabile webcam da 1,3 Mpixel.
Il display è valido: ha una risoluzione di 1.366×768 punti e presenta un rapporto di 16:9, perfetto per la visione dei film. È retroilluminato da led e presenta una finitura lucida, che rende i colori più incisivi ma che introduce a volte fastidiosi riflessi. La nitidezza e il contrasto sono più che buoni, ma non avrebbe guastato una maggiore luminosità .
Uno dei fattori che colpiscono di più osservando l’X340 è sicuramente la sua eleganza. Ha una finitura interamente bianco lucida, piacevole alla vista e al tatto. Stupisce lo spessore davvero ridotto, variabile dalla parte frontale a quella posteriore ma mai superiore ai due centimetri. La linea richiama chiaramente quella del Macbook Air, ma risulta comunque personale e ben studiata.
asus-n-prest.pngPassando all’utilizzo pratico, dobbiamo segnalare che i materiali con i quali è stato realizzato il telaio sono poco rigidi; si accusano flessioni in più punti anche esercitando una leggera pressione, il monitor oscilla se si batte il palmo della mano sul tavolo, la tastiera si affossa durante la battitura. Per motivi di costo chiaramente non è stato possibile utilizzare materiali più pregiati come l’alluminio o la fibra di carbonio; la conclusione è che l’X340 è un notebook da usare con molta cura e che comunque avrebbe bisogno di una maggiore attenzione ai dettagli. Gli speaker offrono una qualità  audio mediocre, l’uso del pad e del suo unico pulsante a bilanciere possono divenire irritanti, la ventola è rumorosa. Segnaliamo anche un certo riscaldamento se la Cpu viene stressata per lungo tempo. La batteria, molto sottile anch’essa, ha una capacità  di 2.150 milliampere/ora e sul campo riesce a mantenere in vita il notebook per circa due ore e mezzo circa, mantenendo attiva l’interfaccia wireless. Un valore adeguato alla grandezza dell’accumulatore e al peso dell’MSI X340, ma non particolarmente elevato in assoluto.

Da PC Professionale di giugno 2009

I-CHARGE-WRDSK10W - 5

Smartphone

Ricarica wireless con un dispositivo invisibile? Si può

Nicola Martello | 24 Marzo 2022

Chi non vuole ingombrare il piano di appoggio e vuole un caricatore davvero “invisibile” può ricorrere al caricatore wireless di Manhattan, che arriva a 10 watt e si fissa sotto il ripiano in maniera semplice e veloce.

Manhattan ha aggiunto al proprio ricco catalogo il nuovo caricatore wireless rapido I-CHARGE-WRDSK10W, un dispositivo che può essere installato sotto il ripiano della scrivania, così da essere veramente invisibile e non occupare alcuno spazio nella parte superiore del piano di lavoro. Con questa soluzione è possibile ricaricare dispositivi wireless come smartphone, auricolari, smartwatch e altri oggetti compatibili, semplicemente appoggiandoli sul piano sotto cui è posizionato il caricatore.

Questo sistema funziona non solo con scrivanie ma anche con tavolini, comodini, ripiani della cucina, mensole e piani simili, basta che abbiano uno spessore compreso tra 15 e 30 millimetri e che siano fatti di legno, plastica o vetro (l’unica, ovvia, esclusione è per i piani in metallo). Il prezzo dell’I-CHARGE-WRDSK10W è di 119,39 euro, ma fino al 31 marzo è possibile acquistarlo in promozione a 98,99 euro.

L’I-CHARGE-WRDSK10W ha una potenza massima di ricarica di 10 watt ed è compatibile con i dispositivi che supportano la ricarica veloce wireless. 

I-CHARGE-WRDSK10W: le caratteristiche tecniche

Il caricatore vero e proprio, realizzato in ABS nero, è molto compatto (misura 106 x 106 x 20 millimetri per 190 grammi di peso) ed è dotato di indicatori led per il controllo dello stato di funzionamento. La corrente è fornita da un alimentatore esterno collegato con un cavo lungo 1,2 metri. La potenza massima di ricarica è di 10 watt, con un consumo in stand-by inferiore a 0,1 watt. Per un trasferimento ottimale dell’energia è necessario che il dispositivo da ricaricare sia ben centrato rispetto all’apparecchio di Manhattan, che consente una tolleranza di disallineamento pari a 20 millimetri.

L’installazione è semplicissima: l’I-CHARGE-WRDSK10W può essere fissato al piano tramite biadesivo 3M o quattro viti.

L’installazione è semplicissima, l’I-CHARGE-WRDSK10W può essere fissato tramite biadesivo 3M o quattro viti (tutto in dotazione). È inoltre fornito in dotazione anche un adesivo circolare rimovibile per contrassegnare l’area di ricarica. Da segnalare che l’elettronica interna è protetta da sovraccarico, sovracorrente e surriscaldamento, con ripristino automatico del funzionamento, inoltre rileva la presenza di oggetti metallici estranei per prevenire interferenze e danni.

Prodotti compatibili

La ricarica veloce a 10 watt è supportata dagli smartphone Samsung Galaxy S7, Note 8 e modelli successivi, dai Huawei Mate 20 Pro e RS, P 20, P 30 e successivi. La ricarica scende a 7,5 watt con i telefoni Apple iPhone serie 8, X, 11, 12 e seguenti (il sistema è compatibile anche con gli accessori Apple MagSafe), diminuisce ulteriormente a 5 watt con tutti i dispositivi abilitati Qi, inclusi i modelli Google Pixel e Nexus, Asus, LG, Sony e altri ancora.

huawei p50 pro pocket

Smartphone

Huawei P50 Pocket e Pro: uscita in Italia, prezzi e caratteristiche

Martina Pedretti | 26 Gennaio 2022

Tutto su Huawei P50 Pocket e Pro

Huawei P50 Pocket e Pro arrivano in Italia: news su uscita, prezzi e caratteristiche tecniche dei due smartphone top di gamma.

Huawei P50 Pocket e Pro uscita in Italia

Anche in Italia Huawei ha portato il P50 Pro e il pieghevole P50 Pocket. I due smartphone top di gamma sono arrivati nel nostro paese a fine gennaio, e sono pronti a conquistare gli amanti di Android. Cattive notizie per la versione base di questa linea, che invece non debutterà nel nostro paese.

Novità e caratteristiche

Quali sono le novità che rendono unici Huawei P50 Pocket e Pro? Sicuramente il comparto fotografico riserva qualche chicca inedita come il True-Chroma Image Engine per una massima precisione cromatica e il sistema di rilevamento della luce ambientale con sensore multi-spettro a 10 canali. Non manca poi li supporto alla registrazione video 4K su tutta la gamma focale e la stabilizzazione dell’immagine AIS Pro.

huawei p50 pro
Huawei P50 Pro

Per quanto riguarda il Huawei P50 Pro, sono presenti quattro fotocamere posteriori: 50MP principale, f/1,8, 64MP tele, zoom ottico 3,5x, OIS, f/3, 40MP b/n, f/1, 13MP ultra grandangolare, f/2,2 . L’anteriore è invece di 13 MP.

Per quanto riguarda il display si tratta di un OLED 6,6″ FHD+, con refresh rate fino a 120Hz, campionamento tocco 300Hz, 450ppi. Il chip è lo Snapdragon 888 4G.

Parlando di memoria P50 Pro lavora su 8/256GB, con connettività 4G, WiFi 6, Bluetooth 5.1, USB-C, NFC, GPS e certificazione IP68. Il sistema operativo è EMUI 12, e nello schermo è integrato il sensore impronte.

Per quanto riguarda la batteria: 4.360mAh, ricarica rapida cablata 66W, wireless 50W. Le dimensioni e il peso corrispondono a  158,8×72,8×8,5mm per 195g

Infine i colori disponibili sono Cocoa Gold, Golden Black.

Fondamentale per P50 Pocket è il fatto che si tratti di uno smartphone pieghevole progettato in collaborazione con la stilista Iris Van Herpen. Gli utenti potranno avere a disposizione due display, quello interno da 6,9 pollici con rapporto 21:9 e frequenza di aggiornamento fino a 120Hz e la Cover Screen contenuta in un anello, per visualizzare rapidamente le notifiche ricevute.

huawei p50 pocket
Huawei P50 Pocket

Il chip è il Qualcomm Snapdragon 888 4G e la memoria è di 12/512GB. Anche in questo caso la connettività 4G, WiFi 6, Bluetooth 5.1, USB-C, NFC, GPS è garantita.

Passando al comparto fotografico Huawei P50 Pocket offre: anteriore (display interno): 10,7MP, f/2,2; posteriori: 40MP principale, f/1,8, 13MP ultra grandangolare, f/2,2, FOV 120°, 32MP Ultra Spectrum, f/1,8.

Per quanto riguarda le dimensioni e peso siamo davanti a 170×75,5×7,2mm (aperto), 87,3×75,5×15,2mm, 190g.

Infine le colorazioni disponibili si riducono a una sola, il Premium Gold.

Huawei P50 prezzi

Quanto costano infine il Huawei P50 Pro e il Pocket? Il prezzo varia a seconda delle funzionalità integrate in ogni versione disponibile. Il primo ha un costo di 1199,90 euro, con 8/25GB. Inoltre fino al 28 febbraio si potranno avere in omaggio gli auricolari FreeBuds, e una sostituzione dello schermo e della scocca posteriore per un anno.

Per quanto riguarda il P50 Pocket, il prezzo è di 1599,90 euro, per la versione 12/512GB. Inoltre fino al 28 febbraio si potranno avere in omaggio gli auricolari FreeBuds Lipstick, e una sostituzione dello schermo e della scocca posteriore per un anno.

apple event california streaming iphone 13 data live

Smartphone

Apple Event: data, orario e diretta streaming della presentazione di iPhone 13

Martina Pedretti | 14 Settembre 2021

A settembre arriva l’Apple Event per la presentazione di iPhone 13: data, orario e dove vedere in diretta l’evento California […]

A settembre arriva l’Apple Event per la presentazione di iPhone 13: data, orario e dove vedere in diretta l’evento California streaming.

Indice dei contenuti

Apple Event iPhone 13 data e orario

Finalmente Apple ha svelato ufficialmente la data dell’Apple Event, durante il quale l’azienda californiana presenterà, presumibilmente, il nuovo iPhone 13. Quando sarà la presentazione? La data scelta per questo importante evento è il 14 settembre 2021 mentre l’orario è quello delle 19:00, ora italiana.

Apple ha scelto di chiamare questo showroom globale California Streaming. Si presume che in occasione di questa presentazione saranno protagonisti iPhone 13, iPhone 13 Pro e Apple Watches Series 7, che già da tempo sono stati anticipati da vari rumor.

Al momento l’immagine di copertina che presenta l’evento non rivela alcun indizio. Infatti è possibile vedere solamente un paesaggio californiano e il logo Apple centrale.

Apple Event diretta live streaming

L’Apple Event sarà trasmesso in streaming dallo Steve Jobs Theater dell’Apple Park di Cupertino. Il California Streaming dove si potrà guardare in diretta? Il live streaming sarà accessibile direttamente dal sito ufficiale Apple.

Proprio come gli eventi dello scorso anno, anche il California Streaming di settembre 2021 si terrà senza pubblico, per via della pandemia. Come per le altre presentazioni passate, anche in questo caso Apple regala agli utenti la possibilità di visionare il logo del keynote in realtà aumentata. Per farlo basta dirigersi a questo link e poi cliccare la mela morsicata.

Non appena avremo visionato l’evento California Streaming e scoperto quali dispositivi Apple effettivamente saranno presentati, provvederemo ad aggiornarvi.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.