Smartphone

Un Android piccolo, leggero ed economico

Redazione | 2 Maggio 2012

L’HTC Explorer è distribuito in Italia da Vodafone, costa poco ed è dotato di interfaccia Sense. Anteprima di Filippo Moriggia Articolo tratto […]

L’HTC Explorer è distribuito in Italia da Vodafone, costa poco ed è dotato di interfaccia Sense.

Anteprima di Filippo Moriggia

Articolo tratto da PC Professionale 252 di marzo 2012

Da un anno a questa parte il mercato degli smartphone è stato arricchito da diversi terminali Android di fascia medio-bassa, magari non molto veloci e potenti, ma sufficienti per soddisfare le esigenze di quegli utenti che non sono disposti a spendere 500 o 600 euro per un telefonino. L’ultima novità  di HTC per questa fascia di mercato è l’Explorer, un terminale compatto ed economico che però sfrutta – come i modelli di fascia più alta dello stesso produttore – l’interfaccia HTC Sense.

L’Explorer è dotato di uno schermo capacitivo di soli 3,2″, con una risoluzione di 320×480 pixel. La qualità  del display è buona, così come la sua luminosità : può essere usato senza difficoltà  all’aperto anche in una giornata di sole. Il telefono è molto leggero (solo 108 grammi) ed è rivestito con un materiale plastico piacevole al tatto, che permette di impugnarlo con sicurezza. Complessivamente però si ha la sensazione di avere a che fare con un terminale economico e il telaio è soggetto a flessioni.

Nonostante il processore da soli 600 MHz l’Explorer è frizzante e abbastanza reattivo nell’utilizzo quotidiano. In effetti nei nostri test il terminale ha ottenuto con il benchmark Quadrant un risultato pari a 876 punti, contro – ad esempio – i 779 punti dell’Optimus One di LG (Android 2.3), che utilizza un processore alla stessa frequenza. L’originale interfaccia HTC Sense comunque si comporta bene e offre un’esperienza utente certamente superiore rispetto a quella standard di Android. La dotazione software è minima; in particolare si fa sentire la mancanza di una suite per la lettura di documenti Office. C’è invece una comoda utility per l’allestimento di un hotspot portatile (funzionalità  comunque integrata in Android 2.3), l’HTC Hub per l’accesso alle applicazioni HTC e HTC Likes che mostra un elenco di applicazioni suggerite dal produttore del telefono. Nessuna traccia di applicazioni social come Facebook, Twitter o Google+: possono comunque essere installate senza difficoltà  a partire dal market Android. I pochi giochi inclusi (Brick Breaker, Tetris Trial e Tower Bloxx NY) sono invece tutti in versione trial o limitata.

Lo storage interno del telefono è purtroppo decisamente ridotto ed è il principale punto debole del terminale. I 90 Mbyte disponibili sono appena sufficienti per installare qualche applicazione e qualche gioco. Volendo utilizzare una scheda Micro Sd, non fornita in dotazione, va tenuto presente che non tutte le applicazioni possono essere installate sulla memoria esterna.

La batteria dell’HTC Explorer è di soli 1230 mAh, ma si è comportata molto bene nelle nostre prove. Anche tenendo la connessione dati 3G accesa tutto il giorno e utilizzando moderatamente il telefono si riesce ad arrivare a sera con una buona carica ancora a disposizione. Nella confezione è inclusa una coppia di auricolari stereo di discreta qualità .

Infine, la fotocamera da 3 megapixel integrata non è dotata di flash e non si distingue in modo particolare a livello di qualità , neanche nella registrazione di video (massimo 480p, registrazione solo su Micro Sd).

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.