Un miliardo di dollari per Windows Phone

E’ quanto Microsoft avrebbe pagato a Nokia per lo sviluppo di nuovi smartphone basati sul sistema operativo mobile Windows Phone. Ed è quanto trapela in questi giorni, a distanza di qualche settimana dall’annuncio del maxi accordo tra Nokia e Microsoft. L’accordo della durata di cinque anni, non sarebbe stato ancora contrattualizzato, ma tra i dettagli riportati dalla stampa economica internazionale compare anche una fee che Nokia girerebbe a Microsoft per ogni copia del sistema operativo Windows Phone utilizzato nei nuovi terminali in produzione, costi che però Nokia ammortizzerebbe con un drastico taglio alle spese in ricerca e sviluppo previste per il 2011-2012 (una voce che lo scorso anno era pesata sul bilancio Nokia per ben 3 miliardi di euro e che ora sarà  ridotta di almeno un terzo).
Ma la sostanza dell’accordo sta tutta nell’aver convinto Nokia a scegliere la piattaforma Windows Phone e non quella Android di Google, su cui c’è già  un discreto sovraffollamento di offerta, quanto a terminali disponibili. Microsoft poi pagherà  anche per l’utilizzo della tecnologia Navteq di Nokia, la tecnologia di geolocalizzazione utile sulle piattaforme mobile anche per la vendita di ads pubblicitari localizzati e coupon. E a sua volta Microsoft metterà  in pista il motore di ricerca Bing e la piattaforma di advertising che saranno integrati sui nuovi smaertphone Nokia.

Nessun Articolo da visualizzare