ZTE Axon 20 5G

ZTE Axon 20 5G disponibile in Italia a 449 euro

Arriva in Italia lo ZTE Axon 20 5G, primo smartphone al mondo con fotocamera frontale da 32 megapixel nascosta sotto lo schermo OLED.

ZTE ha annunciato la disponibilità globale del nuovo Axon 20 5G. Come promesso in occasione del lancio cinese, il primo smartphone al mondo con fotocamera frontale sotto lo schermo può essere acquistato anche in Europa e quindi dagli utenti italiani. È necessario però ottenere un codice invito partecipando alla campagna New Vision Club.

Dopo vari design (notch, pop-up e fori) è arrivata finalmente la soluzione definitiva, ovvero la Under-Display Camera. ZTE ha utilizzato un sensore OmniVision OV32A1Q da 32 megapixel con pixel da 0,8 micrometri e un obiettivo con apertura f/2.0. Per garantire una qualità accettabile degli scatti è stato utilizzato una materiale ad elevata trasmittanza per lo schermo OLED da 6,92 pollici con risoluzione full HD+ (2460×1080 pixel) e refresh rate di 90 Hz.

Il produttore ha dovuto anche ridurre il numero di pixel in corrispondenza della fotocamera e la dimensione dei circuiti, oltre ad usare specifici algoritmi di intelligenza artificiale. Purtroppo, le prime recensioni non sono molto positive. Le immagini sono piuttosto sfocate.

ZTE Axon 20 5G

Sotto lo schermo ci sono anche il sensore di luminosità, l’altoparlante e il lettore di impronte digitali. Lo ZTE Axon 20 5G integra il processore octa core Snapdragon 765G, 8 GB di RAM e 128 GB di storage, espandibili con schede microSD fino a 2 TB. Le quattro fotocamere posteriori hanno sensori da 64, 8, 2 e 2 megapixel (standard, ultra grandangolare, profondità e macro).

La connettività è garantita dai moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.1, GPS, Galileo, NFC, LTE e 5G SA/NSA. Sono inoltre presenti la porta USB Type-C e la batteria da 4.220 mAh con ricarica rapida da 30 Watt. Il sistema operativo è Android 10 con interfaccia MiFavor 10.5.

Il prezzo dello smartphone è 449,00 euro. I fortunati che riceveranno il codice invito avranno in regalo gli auricolari wireless ZTE LiveBuds.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.