mozilla-un-miliardo-da-acquisizione-yahoo

Mozilla potrebbe incassare un miliardo di dollari dall’acquisizione di Yahoo

Dopo aver annunciato la vendita dei suoi brevetti e la volontà  di raggiungere un accordo per l’acquisizione da parte di altri big player, Yahoo al momento è ancora in balia degli eventi e, proprio in questi ultimi giorni, è emerso un dettaglio interessante del contratto tra il motore di ricerca e Mozilla, che potrebbe complicare ulteriormente le cose per quanto riguarda l’operazione commerciale di acquisizione della società  di Sunnyvale.

Il contratto in base al quale Firefox ha adottato come sistema di ricerca di default  quello sviluppato dalla società  di Marissa Mayer, prevede infatti una clausola particolarmente vantaggiosa per la Foundation, in base alla quale la stessa può interrompere la partnership – qualora non gradisse la nuova proprietà  di Yahoo – e richiedere un’indennità  anua di 375 milioni di dollari alla stessa azienda di Sunnyvale, cambiando il motore di ricerca di default.

Questa particolare condizione venne inserita quando, nel 2014, il motore di ricerca stipulò il contratto con Mozilla: la situazione poco rosea in cui l’azienda si trovava, spinse la CEO ad accettare la clausola richiesta da Mozilla, che evidentemente si preoccupava già  di una potenziale (e sgradita) acquisizione dell’azienda di Sunnyvale da parte di qualche altro big player.

In questo modo, la Foundation potrebbe ottenere – in virtù del contratto – un risarcimento annuo di 375 milioni di dollari fino al 2019, permettendole comunque di scegliere un altro motore di ricerca. A questo proposito, è interessante notare come – prima di stringere la partnership con Yahoo – Mozilla avesse un accordo con Google che, in virtù della scelta di Big G per il default search, fruttava alla Foundation 300 milioni di dollari all’anno.

Nessun Articolo da visualizzare