Come saprete il Nintendo Classic Mini NES, la console retro lanciata a novembre dal colosso nipponico di videogame, non funziona con le classiche cartucce, ma monta una sorta di emulatore che contiene 30 giochi, ovvero i titoli più celebri per i nostalgici.

Ma ora un hacker russo è riuscito infatti ad aggiungere altre ROM e app homebrew alla libreria originale. Lo YouTuber Arcaderu ha infatti postato un video, visibile attraverso questo link, in cui scorreva la sua lista di titoli giocabili sul suo Mini NES, mostrando una vasta scelta di circa 60 giochi, esattamente il doppio di quelli previsti dall’originale console. Il procedimento non necessita di aprire la console, ma prevede il download di una soft-mod per infilarci i giochi che si vogliono aggiungere e poi la reinstallazione sulla console.

Ovviamente si tratta di un processo rischioso e perciò se non siete del mestiere esiste un minimo rischio di compromettere il funzionamento della vostra console. Speriamo solo che la procedura sia fonte di ispirazione per la stessa Nintendo nel creare una gamma di giochi decisamente più generosa.

 

CONDIVIDI